Xiao Long Bao: la ricetta dei ravioli al vapore

ravioli-al-vapore-riceta

Settimana scorsa, su Instagram, ho postato una foto dei ravioli al vapore homemade che avevamo appena fatto. Molti hanno chiesto la ricetta e quindi eccola qui, con tanto di foto e un mini-video per spiegare la tecnica (mica facile eh!) di chiusura dei ravioli.

Prima di tutto, però, facciamo un passo indietro. Anzitutto voglio raccontarvi di questi ravioli al vapore, i famosi Xiao Long Bao che abbiamo mangiato tante, tante, tante volte nel nostro viaggio in Cina e di cui io sono follemente innamorata. A inizio gennaio sono stati ospiti da noi i nostri amici Davide e Tai. Tai è di Taipei (ve l’ho già detto che Taiwan è sulla mia lista dei posti da visitare? :) e chiacchierando ci ha raccontato dei vari piatti tipici deliziosi della sua terra e abbiamo quindi pensato di provare a fare i ravioli al vapore homemade. Detto, fatto!

I Xiao Long Bao sono conosciuti come i ravioli ripieni di brodo perché, in teoria, una volta in bocca dovrebbero rilasciare il loro gustosissimo brodo. Dico in teoria perché questo brodo noi non l’abbiamo considerato nella nostra preparazione perché andrebbe preparato e lasciato riposare fino a che non diventi gelatina. Una volta solidificato va tagliato a cubetti e aggiunto agli altri ingredienti al momento della cottura a vapore. Noi per mancanza di tempo questa volta abbiamo fatto senza, ma prometto che proveremo e vi saprò dire :)

Fatta questa premessa torniamo alla ricetta: oltre all’ingrediente “magico” (il brodo) i xiao long bao sono ripieni: di carne di maiale, cipollotto, verza, zenzero, aglio marinati in salsa di soia, aceto di riso e olio di semi di sesamo. Una volta cotti nella vaporiera si servono con un guazzetto fatto con gli stessi ingredienti che si trovano dentro i ravioli: salsa di soia, aceto di riso, olio di semi di sesamo e zenzero. Il risultato? Strepitoso! E non aggiungo altro, se non che dovete provarli immediatamente. Buon appetito!

La ricetta dei ravioli al vapore

Ingredienti per circa 40 ravioli

Per il ripieno
900 gr di carne trita di maiale
1 verza di piccole dimensioni
2 cipollotti
1 spicchio d’aglio
zenzero
sale e pepe
un pizzico di zucchero
2 cucchiai d’acqua

Per la marinatura
4 cucchiai di salsa di soia
3 cucchiai di olio di semi di sesamo
1 cucchiai di aceto di riso bianco

Per la pasta
400 gr di farina 00
150/200 gr d’acqua
un pizzico di sale

Per la salsina d’accompagnamento
Salsa di soia
Olio di semi di sesamo
Aceto di riso bianco
Zenzero fresco

La sera prima preparare la marinatura. Sminuzzare finemente la verza e il cipollotto, grattugiare lo zenzero e mescolare tutti gli ingredienti per il ripieno in una ciotola capiente. Aggiungere le salse per la marinatura, mescolare bene. L’impasto deve essere umido, non troppo bagnato e non ci deve essere liquido sul fondo del recipiente. Coprire e lasciare riposare in frigorifero almeno per una notte.

Il giorno dopo preparare l’impasto con farina, un po’ di sale e acqua (mettetene poco per volta fino a che l’impasto non risulterà liscio ed omogeneo). Dividere la pasta in due, tenerne una coperta con un panno per non farla seccare e dall’altra staccare delle palline del peso di circa 15g. Con il mattarello preparare dei dischetti di pasta molto sottili. Posizionare al centro di ogni dischetto un cucchiaio abbondante di ripieno e poi chiudere i ravioli facendo delle pieghe tutto intorno al raviolo.

Una volta che tutti i ravioli sono pronti, preparate la vaporiera foderandola con della carta forno. Posizionare i ravioli all’interno della vaporiera distanziati l’uno dall’altro (in cottura si gonfiano) e fare cuocere per circa 15 minuti.

Trasferire sul piatto di portata e preparare per ogni ospite un guazzetto con gli ingredienti indicati. Mangiare rigorosamente con le bacchette! Buon appetito :)

ravioli-al-vapore

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>