Milano come una turista: cosa vedere

cenacolo_vinciano_milano

Lo devo dire: amo Milano e non penso potrei vivere, in Italia, in nessun’altra città.
Certo, Milano è frenetica, ma ha talmente tanto da offrire che non ci si annoia mai. Oltre alle mostre e alle iniziative più note e pubblicizzate, Milano offre tesori nascosti nei musei, angoli inaspettati in cortili, architetture pazzesche che spesso sfuggono ad un occhio distratto e frettoloso.

Il mio proposito per questo 2019 è di rallentare un po’ e godermi la città come mai ho fatto, andando proprio alla scoperta dei tesori più preziosi di Milano.

Il proposito è già stato mantenuto sul finire delle vacanze natalizie.
Grazie a Musement (che per chi non lo conoscesse è un sito che ti aiuta a scoprire le cose migliori da fare in ogni posto offrendoti un’ampia scelta di tour e attrazioni) ho regalato a R. una visita guidata a Santa Maria delle Grazie e al Cenacolo Vinciano che non aveva mai visto (e io avevo visto prima del restauro).

Ci siamo così ritagliati qualche ora sabato pomeriggio e siamo andati, tutti imbacuccati, all’appuntamento con la nostra guida. La visita è stata pazzesca: vedere il Cenacolo è un’emozione fortissima, ed è stata anche l’occasione per saperne di più sulla chiesa di Santa Maria delle Grazie e su Leonardo. E’ stato un bel momento da condividere, R. fino alla fine non sapeva dove saremmo andati, e una volta scoperto è stato super felice del regalo originale e inaspettato (se volete qualche altra idea per regalare esperienze, le trovate qui)

La comodità di Musement è stata la prenotazione unica e in pochi clic, senza dover “combattere” con la prenotazione per il Cenacolo (piuttosto macchinosa: le prenotazioni aprono un giorno preciso per i mesi successivi ed è davvero difficile trovare posto).

Se vi ho un po’ incuriositi fatevi un giro sul sito di Musement per scoprire tutte le offerte: si va da biglietti per le mostre e i musei a tour guidati in giro per la città, da esperienze enogastronomiche in città o nei suoi dintorni, a shopping tour personalizzati.

Io intanto vi lascio i miei piani per i prossimi mesi: sempre in tema di Leonardo (lo sapevate che quest’anno si celebrano i 500 anni dalla sua morte?) mi sono segnata un tour a piedi sui Navigli e una visita alla sua Vigna e al Palazzo degli Atellani. Infine mi sono ripromessa di andare a una visita guidata di Brera e della Pinacoteca che non ho mai visto (shame on me!).

Non male come programma per i prossimi mesi, cosa ne dite?

 

Post realizzato in collaborazione con Musement

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>