Regali per un viaggiatore

Dopo la letterina a Babbo Natale è tempo di pensare a chi ci sta intorno. Agli amici, ai fidanzati, a coloro con cui si condivide la vita di tutti i giorni, i viaggi più avventurosi e quelli che resteranno indelebili nella nostra memoria. Se per voi Natale fa rima con ansia da prestazione per trovare il regalo giusto, non vi preoccupate, in questa piccola guida troverete qualcosa che di sicuro fa al caso vostro se avete un’amica/amico che ama viaggiare.

Oltre ai 10 regali “materiali” che si possono comprare e vedrete qui di seguito, troverete anche quelli che mi piace chiamare “pensieri”. Sono dei veri e propri regali-non-regali (nel senso che appunto non si comprano), pensati con il cuore e con la mente per le persone che veramente contano per noi (e anche per noi stessi ovviamente!). Da questo punto di vista penso che il regalo più grande che possiamo farci è concederci del tempo: da riservare a una coccola solo per noi, da passare con le persone a cui vogliamo bene, da utilizzare per fare le cose che ci piacciono veramente e che troppo spesso si rimandano.

Ma iniziamo dalla lista di regali pensati per i vostri amici travel lover!

screen-shot-2014-12-17-at-3-46-00-pm

Anyware travel guide – (Uncommon Goods, 12,69 euro): il regalo giusto per chi è stanco delle solite guide turistiche. L’unica regola è pescare una carta e seguire le istruzioni. Con compiti del tipo “chiedete un passante qual è il suo quartiere preferito e andate a visitarlo” il prossimo viaggio sarà sicuramente qualcosa di straordinario.

Street food. Il cibo di strada migliore del mondo. Dove trovarlo, come farlo – (Lonely Planet, 16.58 euro): dedicato a tutti i food travel, un libro che racconta i migliori cibi di strada nel mondo con schede dedicate e le ricette per realizzarlo.

carry_on_cocktail_kit_1

Carry-on Cocktail Kit – (W&P Design, 24 dollari): tutto il necessario per concedersi un cocktail in volo: per festeggiare qualcosa o nel caso si abbia l’anima gemella nel sedile accanto :)

Zaino – (Herschel, 110 euro): che sia un weekend fuori porta o un viaggio dall’altra parte del mondo il bagaglio a mano può diventare trendy e comodo con un bello zaino. Io ho scelto questo e lo stra consiglio: resistente, spazioso, imbottito, con una tasca per il computer e bello da vedere. What else?

Kindle – (Amazon, 130 euro): sebbene io sia un’amante della carta stampata, devo dire che portarsi in viaggio i libri è sempre un peso in più. Il Kindle sicuramente facilita la vita del viaggiatore-lettore: tutti i libri che vuoi in un unico supporto, così da avere sempre qualcosa da leggere a portata di clic!

Album da colorare (Amazon, 14,29 euro): se i lunghi viaggi in treno o in aereo vi snervano c’è solo un rimedio: colorare! Eh si, pare che colorare sia un modo per calmare i nervi e rilassarsi. Tra i miei album preferiti Splendi Cities e Paris Seret,  da regalare anche per fare un viaggio senza alzarsi dalla propria scrivania.

owl felt sleepingmask

Mascherina per dormire (Uncommon Goods, 32 dollari): per non passare inosservati perché accontentarsi della solita banale mascherina per dormire fornita in aereo? Ce ne sono di tutti i tipi, ma queste a forma di animaletto sono davvero deliziose. E voi cosa preferite: gufetto o volpe?

Porta passaporto (Moleskine, 25 euro): per avere il passaporto sempre al sicuro e non rinunciare ad un tocco fashion. Mi piace molto perché ha anche delle tasche in più per raccogliere biglietti (quelli dei vecchi voli che regolarmente lascio nel passaporto e poi mi cadono tutti), gli ultimi spiccioli da spendere in aeroporto e indirizzi da consultare non appena si arriva in loco.

Etichette per i bagagli (Amazon, da 6 dollari): non so se capita anche a voi di arrivare in aeroporto e ricordarsi di non aver scritto l’indirizzo da mettere sul bagaglio. A me sempre, e ogni volta devo scriverlo su quei tremendi tagliandini di carta messi a disposizione al banco del check.in. Con queste etichette i bagagli dei vostri amici saranno sempre in ordine e pronti per essere imbarcati.

scratching map

Scratch Map (Uncommon Goods, xx euro): della mia passione per le mappe ne avevo già parlato qui (altra bella idea regalo), e quando ho visto questa non ho saputo resistere. Una mappa dove “grattare” un paese dopo l’altro, a memoria dei luoghi visitati.

Come promesso all’inizio del post, dopo i regali materiali,  ecco qui una serie di “pensieri”, regali-non-regali pensati per chi vi è più caro. Giusto qualche giorno fa leggevo che è il tempo il regalo più prezioso che possiamo farci. Il famoso tempo di qualità, da passare e da dedicare alle persone che amiamo e che troppo spesso, presi dalla frenesia della vita quotidiana, trascuriamo. Da questa riflessione ho pensato a una serie di piccoli gesti che possiamo fare e regalare per un Natale pieno di emozioni, quelle vere!

Il libro dei libri. Uno dei regali visti più sopra è un Kindle, ma perché non aggiungere qualcosa in più? Prendiamoci del tempo e scegliamo i libri da caricare sul Kindle, così che chi lo riceva trovi già la sua biblioteca virtuale. E se vogliamo lasciare un segno indimenticabile potremmo creare un quadernino con tutti i lbri che abbiamo scelto di regalare, una breve trama e il perché abbiamo scelto proprio quei libri. Perché li abbiamo amati particolarmente? Perché sono ambientati in un luogo speciale? Perché raccontato di quel viaggio che vorremmo fare? Dedichiamo del tempo a scegliere con cura i libri, pensiamo alla persona a cui li stiamo regalando e al perché lo stiamo facendo. Chi riceverà il regalo apprezzerà sicuramente il fatto che oltre a un oggetto, quello che stiamo regalando è qualcosa di più.

Pranzo a tema. Il nostro amico desidera tanto andare in un paese particolare? Perché non organizzare un pranzo a tema proprio con i piatti tipici di quel luogo? La cosa migliore sarebbe che cucinassimo noi e lo stupissimo, ma non sempre è possibile. Prendiamoci quindi del tempo per cercare un ristorante tipico e facciamo una sorpresa al nostro amico viaggiatore. Ascoltiamo i suoi racconti e facciamogli rivivere la bellissima esperienza del suo viaggio attraverso la cucina. (NB. ho scritto appositamente pranzo e non cena, ho l’impressione che durante il pranzo si sia più rilassati, si possa dedicare più tempo alle chiacchiere e alla conversazione, ma nulla vieta, ovviamente, di organizzare una cena!)

Un video fatto in casa. Se avete amici che abitano lontano potete realizzare un video con i saluti degli amici, dei parenti e delle persone più care. Potrete poi fargli una sorpresa e mandarglielo con wetransfer (ricordatevi che il link da cui si può scaricare il video ha una durata limitata). Sarà sicuramente una bellissima sorpresa ricevere i saluti e gli auguri “di persona”, in un periodo dell’anno che solitamente è il più malinconico per chi è lontano da casa.

Un libro fotografico. Avete fatto un viaggio che avete condiviso con una persona a voi cara? Perché non raccogliere le foto, i biglietti, cartoline e cianfrusaglie varie e realizzare un libro con tutti questi ricordi? Sarà sicuramente un bel ricordo da sfogliare negli anni a venire.

Una guida ad hoc. Il vostro amico sta per partire per un posto in cui siete già stati? Amate fare ricerche e dare consigli di viaggio? Perché non scrivete voi una guida creata ad hoc per il vostro travel friend, calibrata sui suoi gusti e sul suo stile di vita? Se è amante dell’arte e dei musei cercate quelli più famosi o particolari e scrivetene orari, costi e informazioni pratiche. Ama la vita notturna e lo shopping? Cercate i locali alla moda, i quartieri più trendy e i negozi da non perdere. Se è un foodie fate un itinerario tra i mercati più autentici, i locali tipici e i prodotti da portare a casa come souvenir. Potete stampare il tutto oppure fare un pdf e spedirlo via mail, qualunque sia il prodotto finale sono sicura che si tratterà di un gesto particolarmente apprezzato.

Offrisi per curare casa, piante o animali. Quando si parte si sa, un pensiero è sempre a quello che lasciamo a casa. Se ci sono animali di mezzo, poi, il pensiero è ancora più pressante. Perché non dedicare un po’ del nostro tempo ed offrirsi per andare a controllare casa mentre il nostro amico è in viaggio, per controllare che sia tutto in ordine. Oppure offrirci di tenere il cucciolo di casa per il periodo in cui il nostro amico sarà fuori casa: che sia un pesce rosso, un cane o un gatto, noi avremo compagnia e il nostro vagabondo saprà che qualcuno si sta prendendo cura del suo amico “a quattro zampe”.

Prenotare un viaggio insieme. Potendo questa opzione è davvero uno dei più bei regali di fare e da farsi. Cosa c’è di meglio che prenotare un viaggio insieme a qualcuno a cui vogliamo bene? Non è necessario andare lontano, basta anche un weekend fuori porta per ritrovarsi a vivere un’avventura da condividere, che sicuramente resterà indelebile nella nostra memoria.

*Non c’è nessuna collaborazione con le aziende citate nel post.

You may also like

2 comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>