Pensieri pre-partenza e qualche confessione

Finalmente ci siamo, tra qualche giorno si parte. Questo viaggio, deciso di impulso in una sera d’inverno, sta per diventare reale e non vedo l’ora di fotografare, assaggiare, toccare, annusare e vivere questa nuova avventura cinese. In queste settimane ho letto tutto quello che potevo, ho parlato con chi in Cina ci ha vissuto o ci è già stato per una vacanza, ma mi sono anche lasciata degli spazi per quello che sarà l’imprevisto, la pazzia dell’ultimo minuto. E così, mentre finisco di preparare le cose per la partenza, vi lascio le mie “confessioni” su come affronto i giorni pre-partenza nel caso di un viaggio on the road come il nostro. Enjoy!

1. I DOCUMENTI DI VIAGGIO
Fondamentale controllare di avere tutto pronto e in ordine. I miei controlli di rito pre partenza prevedono di preparare quello che metterò nel bagaglio a mano in una bustina di plastica trasparente con: passaporto (più visto se necessario), ricevute della prenotazione dei biglietti aerei, prenotazioni di alberghi/ostelli e l’assicurazione.

2. VOLO E BAGAGLIO
Sono una fanatica del check-in online, mi piace poter selezionare i posti che preferisco e scegliere il pasto che mangerò in aereo (solitamente scelgo l’opzione vegetariana). Accertatevi di verificare quanto tempo prima è possibile effettuare il check-in online, ogni compagnia aerea ha le sue regole. Noi quest’anno voliamo con Lufthansa, e il check in online apre 23 ore prima della partenza. Altro controllo fondamentale è quello delle dimensioni e del peso del bagaglio: anche qui ogni compagnia ha le sue regole, fondamentale informarsi prima di partire sul sito della compagnia aerea con cui volerete.

3. BAGAGLIO A MANO
Qualche giorno fa vi ho descritto il mio kit da viaggio in prima classe, e cosa sgranocchio quando mi viene un attacco di fame durante un lungo volo. Tutto questo sta nel mio bagaglio amano che solitamente comprende anche: un libro, la guida della destinazione, iPod, macchina fotografica, i documenti fondamentali (vedi primo punto), una borraccia piegabile da riempire con acqua prima di salire in aereo, un quadernino per appunti, un astuccio con le penne e un cambio (si sa mai che il bagaglio imbarcato vada perso). Il bagaglio che solitamente uso è uno zainetto piccolo e compatto, ma molto capiente.

4. SOLDI E CARTA DI CREDITO
Fondamentale informarsi sulla valuta del luogo in cui stiamo andando e sul funzionamento in loco di carte di credito. Verificate anche il vostro massimale della carta di credito (soprattutto se andate in destinazioni care) ed eventualmente fatevelo alzare. Verificare anche se la carta di credito può essere utilizzata all’estero, se dovete sbloccare qualcosa, quanto sono le commissioni se prelevate o pagate con carta e soprattutto controllate il codice della carta di credito e verificate se è uguale a quello che utilizzate in Italia. Se preferite portare i contanti ricordatevi di prenotarli qualche tempo prima in banca, la disponibilità di valuta, infatti, non è sempre immediata.

5. MEDICINE
Anche questi acquisti solitamente li faccio qualche giorno prima di partire. A seconda della destinazione può essere necessario portarsi dietro più o meno medicine. Noi quest’anno, per ovvi motivi di difficoltà linguistica, avremo dietro una vera e propria farmacia da viaggio :) Se avete qualche medicina che dovete prendere obbligatoriamente portatela con voi nel bagaglio a mano e ricordatevi di portare la prescrizione del medico.

6. ORGANIZZARE L A TRASFERTA CASA-AEROPORTO
Una volta mi è capitato di pensare di partire da Maplensa, arrivare in Cadorna per prendere il treno Maplenza Express e scoprire assolutamente per caso, che il nostro aereo partiva da Linate. Nulla di grave, abbiamo preso un taxi e via, ma se fossimo arrivati a Maplensa avremmo probabilmente perso il volo :) Fondamentale quindi controllare prima di partire l’areoporto di partenza e informarsi sulle modalità per raggiungerlo.  Quest’anno noi siamo particolarmente fortunati perché grazie a Blacklane faremo la tratta casa/aeroporto e viceversa comodamente in macchina, iniziando il viaggio in modo più rilassato (da tutti i punti di vista, considerato il caldo di questi giorni!) rispetto al dover prendere i mezzi per arrivare in aeroporto. Vi saprò dire di questo servizio, ma l’idea di arrivare a Linate in una bella macchina scura come una vip mi ispira parecchio!

7. CONNESSIONE
Che vogliate fare un social detox, staccando completamente da telefonini e social life, o che al contario scegliate di condividere ogni momento del vostro viaggio è bene informarsi su quello che vi aspetta a destinazione in modo da regolarvi con la vostra compagnia telefonica. Io solitamente disattivo il servizio dati, in modo da connettermi solo in wifi e non spendere soldi per sbaglio cliccando sull’icona della posta elettronica. In Cina, inoltre, sono moltissimi i siti bloccati dal governo, tra cui google, twitter e instagram. In questo caso è necessario attivare prima di partire una VPN in modo da bypassare i blocchi e potersi comunque connettere. Non ho ancora deciso se attiverò il servizio o se per tre settimane staccherò completamente la spina :)

Ho detto tutto, è davvero arrivato il momento di chiudere lo zaino e partire, buone vacanze a tutti!

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>