New York: la guida di Williamsburg e Greenpoint

cover_guide

New York, New York! C’è sempre un buon motivo per programmare un viaggio nella Grande Mela, e, nonostante siano passati ormai diversi mesi dal nostro viaggio, ecco qui, finalmente è pronto un post dedicato ai posti dove mangiare a Williamsburg e Greenpoint.

Si, perché questa volta abbiamo deciso di non soggiornare a Manhattan, ma di goderci l’atmosfera hipster e indie che si respira a Williasmburg e Greenpoint, due quartieri appena sopra la più famosa Brooklyn. Mettetevi un paio di scarpe comode e partite con me!

Williamsburg e Greenpoint sono quartieri molto rilassato. Passeggiare per queste vie è un vero piacere per gli occhi: negozietti, bar, locali, mercatini… tutti sono molto sorridenti e amichevoli. Come sempre nei nostri viaggi abbiamo cercato di vivere la città come veri locals, documentandoci molto su blog e online mag (per la prima volta non ci siamo portati dietro nessuna guida!) e quelli che seguono sono i nostri consigli se volete farvi un giro da queste parti. Enjoy!

DOVE MANGIARE A WILLIAMSBURG E GREENPOINT

fiveleaves

COLAZIONE & BRUNCH

Five Leaves18 Bedford Ave, Greenpoint
Per sentirsi un vero newyorkese non fatevi sfuggire la colazione (rinforzata) di Five Leaves. Il locale, esattamente al confine tra Williamsburg e Greenpoint, è bello, con arredamento vintage al punto giusto e tutto il cibo più trendy del momento. Noi abbiamo mangiato avocado toast e scrumble eggs, con caffè americano e spremuta. Cercate di sederv nei tavolini all’esterno per fare un po’ di people watching.

Bakeri – 105 Freeman Street, Greenpoint
Che dire, questo posto è semplicemente stu-pen-do. L’atmosfera, i dolci (tutti rigorosamente fatti nel laboratorio nel retro del locale), l’attenzione ai dettagli, la ricerca nel trovare diverse miscele di caffè, la tranquillità di stare seduti al tavolo e leggere un libro. Senza tralasciare il fatto che tutto è (ovviamente) organico e il più possibile a chilometro zero. Insomma fateci un salto e provate una delle favolose torte che fanno bella mostra sul bancone, non ve ne pentirete. Il negozio ha una sede anche a Williamsburg, ma vi consiglio quella di Greenpoint, la tappezzeria è spettacolare!

mac

PRANZO

Cafè Colette – 79 Berry Street, Williamsburg
In assoluto uno dei miei posti preferiti. Sarà per gli interni un po’ old style, o per il mini patio sul retro, tra piante e tavolini si respira un’atmosfera davvero rilassata. Ma devo dire che il pezzo forte di questo cafè è proprio il cibo: piatti di stagione, ingredienti rigorosamente organici e il più possibile a chilometro zero. Noi ci siamo stati per pranzo e tutto è stato perfetto: chiken salad e mushroom toast per noi, grazie!

colette
food

Cafè Mogador
 – 133 Wythe Avenue, Brooklyn
Un locale da non perdere se si ama la cucina che richiama i gusti e i sapori mediorientali. Assaggiate i falafel, l’hummus e  il delizioso pane fresco fatto in casa (pita). Venite per il brunch e cercate di accaparrarvi un posto nel delizioso giardino d’inverno sul retro.

 

MERENDA

bellocq_ny

Bellocq Tea Atelier – 104 West Street, Greenpoint
Suonate il campanello, entrate e vi troverete in un’altra dimensione, giuro. Questo negozio, o meglio, sala da tè, è uno di quei posti magici che fanno bene al cuore e allo spirito. Qui si respira passione: passione per il design, l’arredo e gli interni, passione per i viaggi, passione per il tè e le sue tradizioni. Il negozio ha un’area di esposizione di tè e oggettistica e una piccola sala dove poter gustare dolcetti, ovviamente accompagnati dai deliziosi tè in vendita. Un’autentica gemma nascosta da non lasciarvi sfuggire.

mast_brothers

Mast Brothers – 111 3rd Street, Williamsburg
Da anni, sognavo di venire in questa fabbrica del cioccolato. I Mast Brother per me sono un’istituzione: hipster e barbuti come piacciono a me, che creano buonissime tavolette di cioccolato con packaging da occhi a cuore.. osa chiedere di più? Scherzi a parte, mi ha sempre affascinato la loro costante ricerca nell’affiancare gusti e sapori diversi al cioccolato. E devo dire che la visita guidata al laboratorio è stata una conferma. Ma andiamo con ordine. Il negozio-laboratorio è bellissimo, sembra quasi allestito come un museo. Un grande bancone, grandi sacchi di iuta per terra, qualche scaffale alle pareti e piedistalli dove sono esposte le tavolette di cioccolato. Anzi, le collezioni di tavolette, perché è proprio di collezioni che si parla. La visita al laboratorio è molto interessante: la spiegazione parte dall’inizio, facendoci vedere il seme di cacao grezzo e raccontandoci i vari tipi di cioccolato e come i gusti vengono accostati per creare tavolette uniche e inimitabili. Si passa poi all’illustrazione di tutti gli step di lavorazione e infine arriva il momento della degustazione. Devo dire che dopo tutto quello zucchero ero ubriaca da cioccolato, ma ne è valsa la pena!

 

APERITIVO & CENA 

specchio

Reynard – 80 Whyte Ave, Williamsburg
Se c’è un solo posto dove dovreste andare se venite a Williamsburg, quello è il Reynard. Perché? Anzitutto perché è ospitato nella lobby del più cool hotel della zona (se non dell’intera città), il Whyte Hotel e poi perché è bello e si mangia bene. Ordinate un hamburger e godetevi l’atmosfera (anche perché si paga piuttosto cara :)

Rabbithole – 352 Bedford Avenue, Williamsburg
Già il nome vale la visita di questo delizioso locale nel cuore di Williamsburg. Cibo super, atmosfera vintage e accogliente, tavoloni di legno, muri scrostati-quanto-basta e un bel giardino. Se non riuscite a passare per cena, sappiate che Rabbithole è aperto anche per colazione e pranzo. Qui tutto è fato nel retrobottega, per colazione provate i dolci e la granola, non ve ne pentirete. Non resta che seguire Alice ed entrare in questo paese, ops locale (!) delle meraviglie.

The Bounty – 131 Greenpoint Ave, Greenpoint
Venite da The Bounty se avete voglia di ostriche. Si, avete capito bene, qui dalle 5 alle 7 del pomeriggio c’è un delizioso aperitivo a base di ostriche, con cocktail buonissimi. Se non amate le ostriche o non potete venire per quell’ora sappiate che qui sono ottimi anche gli hamburger e che l’atmosfera è davvero romantica. Serve altro per convincervi?

williamsburg

 

 

 

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>