La fine del mondo e il paese delle meraviglie

Eccoci di nuovo qui. Le tre settimane Giapponesi sono volate in un soffio e ho ancora gli occhi pieni delle immagini di questo paese stupendo, ricco di contrasti e rituali a noi per lo più incomprensibili. Inutile dire che tutte le mie aspettative sono state più che superate. Per esprimere in poche parole quello che ha significato questo viaggio non ho trovato altre parole se non il titolo del bellissimo libro di Murakami che ho preso in prestito per il titolo di questo post. La fine del mondo è perché, una volta arrivati in Giappone, dopo più o meno 12 ore di viaggio aereo ti sembra davvero di essere arrivati alla fine del mondo :) e il paese delle meraviglie, beh, il Giappone è stato per me una sorpresa, una meraviglia continua, passo dopo passo, quartiere dopo quartiere, città dopo città.

A proposito di città dopo città, il nostro viaggio ci ha portato a girare su e giù per il Giappone in treno, nave, traghetto, aereo, bus, metropolitana e facendo km su km a piedi. Ecco qui nello specifico le tappe: Tokyo, Takayama, Kyoto, Shiraishi, Hiroshima, Miyajima, Kobe, Zamami Island (Okinawa). Visto che voglio raccontare tutto, ma proprio tutto di questo viaggio (anche perché le 1.900 foto fatte dovrò pure metterle da qualche parte, no???) ho deciso di creare una sezione ad hoc, che si chiamerà….(suspance) IlariavainGiappone :) ancora jetleggata e con il lavoro che già mi fa fare orari improbabili, prometto che cercherò di muovermi a scrivere tutto! Sayonara!!!!!

photos: ila

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>