La Burger Night

Quello che mi piace di avere un blog è avere la possibilità di conoscere tante persone. Con alcune di queste persone si creano dei legami che vanno oltre la rete. E’ capitato negli anni passati e sta capitando ancora in questo periodo. In particolare, ultimamente, mi sono vista un po’ di volte con Silvia e con Lidia. Sono due persone stimolanti, divertenti e con cui è piacevole chiaccherare. Silvia è la mia guru in fatto di locali e novità milanesi, mentre Lidia è speciale perché ha vissuto per anni a NY e poi perché organizza delle bellissime iniziative di quello che viene definito social eating, dove persone sconosciute si incontrano in un luogo per mangiare insiemeEd è proprio questo di cui voglio raccontare oggi: una settimana fa, infatti, ero pronta per affrontare la mia prima Burger Night. Il meccanismo è semplice: si va su questo sito e si guardano le date delle prossime iniziative che Lidia ospita a casa sua (e se vi iscrivete alla newsletter le date arrivano in anteprima direttamente nella vostra casella email). Poi si manda una mail e si incrociano le dita! Se c’è ancora posto Lidia non tarderà a rispondere, dando conferma e indirizzo.

La sera dell’appuntamento ci si presenta a casa sua e… che la burger night abbia inizio! Anzitutto c’è da dire che la casa di Lidia (ed Enrico) è molto bella, spaziosa, piena di bellissimi oggetti di design (io semplicemente adoro quella lampada di Ingo Mauer!) e di recupero. La tavola era apparecchiata con una semplice grande tovaglia di carta bianca e le bellissime ceramiche di MV% Ceramics Design. Su un mobiletto basso, davanti al tavolo, dei minimuffin deliziosi (la ricetta la trovate qui!) e altri sfiziosi aperitivi. Poi la birra Gradisca…mmm artigianale, dolce e semplicemente deliziosa. Io e R. siamo stati i primi ad arrivare, giusto un giro per vedere la casa e due chiacchiere con Lidia e poco dopo ecco che il citofono: gli altri ospiti arrivano. Tra le presentazioni, un sorso di birra e uno stuzzichino arriva l’ora di sedersi a tavola per la cena vera e propria. Lidia si mette all’opera e in poco tempo stiamo tagliando il nostro burger bun fatto in casa (semplicemente delizioso) per farcirlo con un hamburger da 200gr e tutto quello che Lidia ci aveva preparato sul tagliere: zucca, cipolla stufata, bacon, pomodoro. Poi ovviamente ci sono le salse: maionese, ketchup, senape e guacamole. Menzione speciale la meritano le patatine (di cui non ci sono foto perché le abbiamo praticamente divorate!) che Lidia fa al forno: croccanti, sottili e fragranti, insomma buonissime! Infine c’è ancora un po’ di posticino per i dolci: woopie pie e panna cotta ai cachi. Anche questi molto buoni. La cena è quasi finita e l’unico attimo di silenzio è stato proprio mentre addentavamo l’hamburger, per il resto il tempo è volato tra domande per conoscersi e aneddoti divertenti. Prima di andare via Lidia ci regala l’ultima sorpresa della serata: un brownie al cioccolato per prolungare l’atmosfera della burger night anche la mattina seguente!

E a proposito di colazione se volete prendervela con calma e gustarvi una colazione con i fiocchi la domenica potete partecipare a La Colazione della Domenica. Il meccanismo è lo stesso della burger night: 8 persone che non si conoscono si ritrovano insieme per mangiare e conoscersi. Io mi sono segnata in agenda le date di novembre, devo solo vincere la mia pigrizia e mettere la sveglia!

 

You may also like

2 comments

  1. Evviva il web e i blog che ci hanno fatto conoscere!! :D E’ incredibile ritrovare su un diario virtuale persone che hanno gli stessi interessi, voglia di scoprire posti, sapori ed esperienze simili. E poi la cosa più bella è vedere queste amicizie virtuali prendere forma fisica e trasformarsi in chiacchierate vere ed abbracci. Grazie Ilaria, anche per me è stato bello conoscerti!

  2. silvia che tenera, dai che così mi commuovo :) è verissimo, la bellezza della rete è proprio nel rendere reale quello che inizia come virtuale. non vedo l’ora di fare un’altra delle nostre colazioni del sabato…si, anche presto!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>