Il mio nuovo posto del cuore: Taglio

Saranno le vacanze di Natale che si avvicinano, o le giornate di sole e cielo blu che Milano ci sta regalando, ma è quello appena passato e stato proprio un bel weekend. Dopo le fatiche del Vintage Tea Party di settimana scorsa (piccola parentesi, qui potete vedere tutte le foto che ha fatto il mio papà tra l’altro), questo sabato è stato all’insegna del relax e del girovagare senza una meta precisa. O quasi. Si perché, in realtà, l’unica meta sicura del mio sabato girovago è stata la pausa pranzo da Taglio. Non un semplice locale dove mangiare, ma un vero e proprio tempio del food, un luogo a tutto tondo che riassume insieme un caffè, una cucina, un bar e un emporio. Entrando, sulla sinistra, c’è un bancone di salumi mentre sulla destra scaffali pieni di grissini, olive, riso e vino, vino e ancora vino. le due sale sono piene: c’è chi legge un libro gustando un caffè e un dolcetto, chi mangia un panino, chi un’insalata, bimbi sui seggioloni, gruppi di amici, coppiette e amiche perse nelle loro chiacchiere. Io e R. troviamo un posticino e studiamo il menù. Ci sono tantissime cose buone, ma il nostro occhio cade subito sul risotto alla milanese (ma con una piccola variante: mandorle e uvetta), che ordiniamo entrambi. Intanto arriva il pane ed ecco l a prima bella sorpresa: c’è la vera michetta milanese che scopriamo essere stata riportata in vita proprio per taglio dallo storico fornaio Bollani! Buonissima come è buono anche il resto del pane (il mio preferito è quello integrale con tutti i semini).

Musica di sottofondo e ottimi profumi che si diffondono grazie alla cucina a vista, basta poco per entrare nel relax mood di Taglio. Nell’attesa studiamo i prodotti della bottega che sono tutti intorno a noi. Il risotto è da urlo, mandorle e uvetta si sposano benissimo con lo zafferano e altro che un piatto… ne mangerei una pentola intera! Dopo il risotto c’è ancora posto per un dolce da dividere, andiamo sul classico e scegliamo una pannacotta alla vaniglia. Anche questa deliziosa, manco a dirlo :) Con calma ci avviamo alla cassa per pagare, sbirciamo i formaggi nella vetrinata e sono tutti molto invitanti, per fortuna (della mia linea) abbiamo ancora un po’ di giri da fare e non possiamo comprarli. Sfogliamo il bel libro di Gianluca, uno dei 4 soci e facciamo due chiacchiere prima di andare via. Altro punto a favore, qui sono tutti davvero gentili e sorridenti, cosa non scontata nella grigia e frettolosa Milano. Il prezzo non è neanche esagerato: 30 euro per 2 primi, acqua, 1 bicchiere di vino e un dolce. Taglio ha colpito nel segno, sto già pianificando di tornarci al più presto. Amici, preparatevi perché per i saluti di Natale ci si vede qui!

Taglio – via Vigevano 10, Milano (MM Porta Genova) | Tel: +39 02 365 34 317
chiuso martedì. Le altre sere è aperto fino alle 21.30 (sabato fino alle 22)

 

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>