Come essere hygge nel 2017

hygge-stile-di-vitaVe l’ho già detto che questo 2017 per me vuole essere l’anno dei paesi nordici? Il perché è molto semplice: natura incontaminata, buon cibo, design e … hygge. Se vi state chiedendo che cosa stia questo hygge niente paura, ve lo spiego subito, anche perché è uno dei trend di questo 2017 appena iniziato. La prima volta ne ho letto qui, e pian piano altri blog e giornali hanno iniziato a parlarne, ho studiato, mi sono appassionata ed ecco perché oggi ve ne parlo. 

COSA SIGNIFICA HYGGE
Hygge è una parola che non è traducibile in nessun’altra lingua. È un modo di essere, un modo di vedere le cose e di vivere la vita. Una sorta di filosofia dell’accoglienza, della condivisione e del benessere che arriva dai freddi paesi del nord, che aiuta queste popolazioni a sopravvivere nei lunghi e bui mesi invernali e a farle essere, secondo diverse classifiche, le persone più felici del pianeta.
Secondo la definizione nel libro di Meik Wiking The little book of Hygge. The Danish way to live well: hygge deriva da una parola norvegese che significa benessere, ma potrebbe anche derivare dalla parola hug, abbraccio. Non è affascinante?

COME ESSERE HYGGE
Ok, ma cosa significa in concreto vivere secondo lo stile hygge? Nel libro di Wiking c’è un vero e proprio manifesto con una serie di concetti chiave:
Atmosfera: creata soprattutto con candele e luci calde
Presenza: essere qui, adesso, concentrarsi sul presente e eliminare ogni stimolo esterno (spegnere il telefono può essere un inizio!)
Piacere del palato: cioccolato, caffè, dolci… concedersi piccole delizie
Uguaglianza e inclusione: pensare a noi e non solo a se stessi
Gratitudine: essere grati per quello che si ha ora
Armonia: non lasciamo spazio alla competizione
Comfort: creare un ambiente accogliente e rilassante
Tregua: nessuno conflitto, ne interno, ne con gli altri
Stare insieme: per costruire ricordi e riti
Rifugio: creare una sensazione di sicurezza e pace

Per me, essere hygge, significa prendersi cura di se e delle persone che si hanno intorno, creando un ambiente accogliente e sicuro. E allora vediamo come, nel concreto, creare un po’ di hygge intorno a noi in 10 semplici passi, per affrontare i mesi invernali e il resto dell’anno.

10 modi per essere hygge

LA LUCE GIUSTA
La luce è tutto! Per illuminare le buie giornate invernali e creare un’atmosfera accogliente scegliete una luce calda e avvolgente. Cercate un angolino e decoratelo con lampade, lucine e candele, da accendere rigorosamente tutte insieme :)

UNO SPAZIO HYGGE
Cuscini dai colori pastello, calde coperte di lana e la giusta illuminazione (vedi sopra!) creano il perfetto angolo hygge a casa. Crea uno spazio che ti faccia sentire bene e al sicuro. Utilizzalo per leggere, meditare o per scrivere.

CREARE TRADIZIONI
Questa è una cosa che sto provando a fare e che mi piace moltissimo. Penso che creare tradizioni, con gli amici o con la famiglia, sia un modo per prendersi cura di noi stessi e delle persone a cui vogliamo bene. Basta poco: scegliere insieme gli addobbi di Natale, fare una cena con gli amici per festeggiare l’arrivo dell’inverno. Fare qualcosa insieme per sentirsi più vicini e creare ricordi che un giorno andranno ad alimentare lo spirito hygge.

RIVEDERE LE PRIORITÁ
Creare un giusto bilanciamento tra la vita lavorativa e quella personale. Questo è un punto su cui personalmente devo lavorare ancora un bel po’. Non si tratta solo di diminuire le ore di lavoro e di avere più tempo da dedicare a famiglia, amici e passioni, ma di cercare di lasciare i pensieri lavorativi confinati all’ufficio.

CUCINARE INSIEME
Cosa c’è di più hygge che cucinare insieme e poi sedersi a tavola a mangiare quello che si è cucinato? Che sia una torta o un pranzo, che siano biscotti con i bambini o una pizza, cucinare insieme è divertente ed è un modo per sentirsi più vicini e passare in modo diverso un pomeriggio mentre fuori piove (o nevica!)

PASSARE DEL TEMPO ALL’ARIA APERTA
Passare del tempo alla natura è un antistress naturale (scuscate il gioco di prole!). Dimenticate la frenesia della città, l’essere sempre iperconnessi e tutti i rumori. Respirate a pieni polmoni, riposate la vista, assaporate il silenzio.

INDOSSARE VESTITI CHE TI FANNO STARE BENE
Anche in questo caso lasciate perdere le costrizioni della vita di tutti i giorni. Dimenticate tacchi e cravatte, indossate maglioni caldi come una coccola, calzettoni di lana e sciarponi. Il mio hygge mood in questo ha il massimo dei voti: tuta, calzettoni e maglioni caldi e larghi sono il mio must appena fuori dall’ufficio. Obiettivo 2017 è cercare, attraverso capi selezionati, di riproporre questo modo comodo comodo di vestire nella vita di tutti i giorni.

STABILISCI DEL TEMPO SENZA TECNOLOGIA
Altro obiettivo per il mio 2017. Dimenticatevi di facebook, instagram e di controllare le mail. Dedichiamo attenzione alle persone che abbiamo intorno, viviamo a pieno il momento. Stacchiamo dall’iperconnessione e dall’essere sempre a disposizione. Dedichiamoci del tempo, ri-impariamo ad utilizzare una sveglia vera, non quella del cellulare. Personalmente questa è una bella sfida, ma dono determinata a riuscirci!

PIANIFICA UN VIAGGIO/FAI UNA LISTA DI LIBRI/LAVORA A MAGLIA
Che sia pianificare un viaggio, leggere un buon libro, o lavorare a maglia, fate quello che vi fa stare bene. E fatelo nel vostro angolino di casa hygge. Concedetevi del tempo per scegliere una nuova meta e studiarla per poi pianificare il viaggio, fate una lista di libri che volete leggere (ecco un trucchetto per staccarvi dalla tecnologia!) o scegliete un progetto a maglia che volete fare e dedicatevici. Se scegliete di fare un viaggio, perché non in una città nordica, così da provare dal vivo l’atmosfera hygge?!

SII GRATO
Siate grati per quello che avete. Anche nei momenti in cui siete giù e tutto vi sembra nero, cercate di fermarvi qualche minuto a riflettere e scovare un motivo per cui essere grati. Fate caso alle piccole cose: un sorriso, un pacchetto incartato bene, una telefonata inaspettata, un libro ritrovato. Basta poco. Tenete un gratitude journal, in modo da registrare e rileggere tutto quello per cui siete grati. Un esercizio che riempie il cuore.

Che ne dite, vi ha incuriosito questo hygge? Se la risposta è si, e volete saperne di più qui trovate qualche ispirazione: sulla Hygge Board di Pinterest, potete leggere il libro di Meik Wiking (al momento solo in inglese), approfondire con questo articolo su D di Repubblica, o leggere il libro in italiano Il metodo danese per vivere felici. Hygge di Marie Tourell Søderberg.
Buon lunedì, che sia una settimana hygge e magica.

hygge-food&drink

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>