Spendere meno per viaggiare di più

spendere meno per viaggiare di più

Ogni volta che io e R. raccontiamo dei viaggi che abbiamo fatto negli ultimi anni o di quelli che abbiamo in programma, passano pochi minuti ed ecco che arriva la solita domanda. Quello che tutti (e dico tutti) ci chiedono è: “dove trovate i soldi per fare tutti questi viaggi?”.
Chiacchierando poi con le persone che ci pongono questa domanda ci siamo resi conto che molte volte sono persone preoccupate dall’idea di quanto potrebbe costare un viaggio, che ripetono “non posso permettermi di andare da nessuna parte” e quindi rinunciano, spesso senza provarci davvero. Ed è davvero un peccato perché certo, viaggiare è una spesa, ma non deve per forza essere un salasso totale. Ovviamente dipende dalla meta del viaggio e dal proprio stile di vita/viaggio, ma viaggiare può essere economico ed economico non significa brutto. Ci sono infatti dei trucchi per risparmiare quando si pianifica un viaggio (qui qualche spunto e presto ne arriveranno altri), e oggi vorrei raccontarvi i nostri trucchetti per mettere da parte i soldi per viaggiare.

La prima lezione, che può sembrare banale, è assegnare le giuste priorità.

Noi siamo persone con una moderata vita mondana: lavoriamo e risparmiamo. Vediamo amici e ceniamo fuori solitamente una volta alla settimana. Viaggiare è la nostra più grande passione e, in modo naturale, è per noi la priorità numero uno (ovviamente dopo le spese per la casa e la sopravvivenza :). In concreto questo significa che le nostre scelte finanziarie sono fatte cercando di risparmiare il più possibile per poter mettere da parte i soldi per viaggiare. Sembra facile, no?

Eppure vi assicuro che molte delle persone che si lamentano di non avere i soldi per viaggiare, spendono tutti i loro risparmi in altro. Ovviamente ognuno è libero di fare quello che vuole e di dare le priorità che ritiene più giuste ai propri interessi, ci mancherebbe! Ma, a meno che uno non sia miliardario (e purtroppo non è questo il caso), se si desidera viaggiare, è necessario fare delle scelte e dare delle priorità, anche dal punto di vista finanziario.

Qui di seguito qualche esempio su come io e R. abbiamo concretamente dato la massima priorità ai viaggi.

CONTO VIAGGI
Quando siamo andati a vivere insieme abbiamo aperto un conto insieme in banca, che abbiamo deciso sarebbe stato quello dedicato ai viaggi. Ci sono così tanti conti senza spese e che si possono gestire direttamente online, che è stato facile e veloce. Da quel momento ogni regalo in soldi ricevuto ai compleanni, a Natale o in qualsiasi altra occasione, è finito direttamente nel conto viaggi. Non scoraggiatevi se vi sembrerà di versare pochi soldi o di veder crescere il conto poco per volta. Come si dice? Ogni centesimo conta, no!?

SHOPPING
Questa è una nota dolente soprattutto per me! Io amo fare shopping! La mia passione sono le borse e i prodotti di bellezza: creme, smalti, trucchi. Ma…ma amo di più viaggiare. E quindi cerco di comprare solo quando ci sono i saldi o quando ci sono svendite. All’inizio le tentazioni saranno molte, ma, se davvero i viaggi sono la vostra passione, provate a pensare a quanto emotivamente parlando, vi lascerà di più un viaggio rispetto ad un maglioncino o a un rossetto nuovo!

SECONDA MANO E MERCATINI DELL’USATO
Si collega al punto di prima. Non vi capita mai di stufarvi delle cose che avete? Ho scatole piene di borse e sciarpe di cui un tempo ero innamorata follemente e che oggi non riuscirei più a portare. Ho vestiti che non mi piacciono più o che non sono più adatti al contesto lavorativo in cui mi trovo. Perché non organizzare un mercatino dell’usato? O uno swap party con le amiche (in cui ognuno porta le proprie cose che non vuole più e si scambiano. Un modo per fare shopping senza spendere, geniale, no?)

Lo stesso discorso vale per l’arredamento della casa. Quando abbiamo cambiato casa per la sala volevamo un mobile stile anni 60. Ne abbiamo visti di bellissimi, ma molto costosi e così abbiamo temporeggiato. Nel frattempo avevamo sparso la voce tra i nostri conoscenti che stavamo cercando un mobile di quel tipo, ed ecco che un bel giorno un nostro amico ci manda delle foto da un mercatino dell’usato fuori Milano: il  mobile era quello che stavamo cercando. Non era esattamente del colore che avevamo in mente, ma una volta saputo il prezzo, non abbiamo potuto dire di no. Il risultato è che abbiamo avuto il mobile che volevamo risparmiano più di 500 euro.

CAR IS OVER
Anni fa ci hanno rubato la macchina che R. stava ancora pagando. Da quel momento abbiamo deciso di non comprarla più. Rispetto a un piccolo paese a Milano e sicuramente è più semplice girare con i mezzi o con il car sharing, ma le spese collegate alla macchina sono effettivamente molte: assicurazione, benzina, revisione, riparazioni in caso di incidenti, multe ecc. Inizialmente mi sembrava impossibile sopravvivere senza macchina, ma ho imparato ad usare i mezzi, a camminare e recentemente a girare in bici con il servizio di bike share. Per i viaggi fuori città ci spostiamo in treno o con bla bla car.

STOP ALLA MILANO DA BERE
Milano è la città degli aperitivi: un bel modo per stare con amici e passare una bella serata. Ma bere alcolici, oltre al fatto fa male e fa ingrassare, è anche molto costoso. Non sto dicendo di diventare astemi (ogni tanto una bevuta ci sta) ne di non uscire più, ma di decidere quanto del proprio budget si vuole dedicare a questo svago e quanto si vuole invece risparmiare per il prossimo viaggio. È una questione di priorità!

IL CNEMA A CASA
Non so dalle vostre parti, ma qui il costo dei biglietti del cinema è arrivato a superare i 10 euro, se ci aggiungiamo popcorn e bibita arriviamo facilmente ai 20 euro. Un po’ eccessivo per le mie tasche. Se come noi siete appassionati di film ma non al punto di volerseli godere appena usciti in una sala cinematografica, potete decidere di risparmiare affittandoli su iTunes o abbonandovi a Netflix.  Al cinema si può andare il mercoledì, quando il biglietto costa 3,50 :)

SIGARETTE? NO GRAZIE!
Oltre a fare male alla salute le sigarette sono davvero molto, molto costose. Considerando un pacchetto ogni due giorni, all’anno si spendono intorno ai 900 euro. Non c’è molto altro da aggiungere, se non che con quella cifra si comprano due biglietti aerei a/r per New York o si vive un mese in un Paese del Sud Est Asiatico. Non trovate che risparmiare sia un’altra buona occasione per smettere?

Questi sono i consigli che mi sento di darvi per risparmiare prima della partenza, quindi risparmiare per poter viaggiare. Ma non è tutto. Anche in viaggio, infatti,  si può risparmiare grazie a dei piccoli accorgimenti. Settimana prossima vi parlerò dei nostri segreti per risparmiare mentre si è in viaggio.

Quali sono i vostri segreti per risparmiare e viaggiare di più?

Come risparmiare per poter #viaggiare di più? Ecco i nostri trucchetti per mettere da parte i… Condividi il Tweet

Se dopo questi consigli vi è venuta voglia di partire, c’è una sorpresa per voi! Se volete organizzare un viaggio in autonomia, ma non sapete da dove iniziare ho creato una guida gratuita scaricabile con tutti i miei consigli: dalla scelta della meta a cosa mettere in valigia. Cosa aspetti a scaricarla?

Consigli per un viaggio fai da te - scarica la guida gratuita

 

You may also like

3 comments

  1. Bello, grazie Ila di questi utilissimi tips! Per me viaggiare è tra le prime priorità, subito dopo “poter mangiare” fuori, ma in ogni caso, qualunque sia la priorità, fare un fondo viaggi, mi sembra geniale! :)

  2. @Ilaura: grazie! effettivamente anche mangiare fuori è una bella priorità :) e soprattutto è più tangibile e immediata rispetto a un viaggio, Allora voglio anche i tuoi consigli su posticini in cui mangiare a Milano, così li provo e li metto negli “yes weekend”! un bacione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>