Come sopravvivere a un lungo viaggio aereo

must-have-per-il-volo

Un lungo viaggio aereo è solitamente sinonimo di una nuova bella avventura che sta per iniziare. Ma, oltre agli aspetti positivi del “post volo”, è anche sinonimo di stress, sia per il corpo che per la mente. Tante ore seduti, posizione scomoda, cibo precotto, vicini rumorosi e chi più ne ha più ne metta. Se poi, come me, avete paura dell’aereo l’inizio di un nuovo viaggio non è sempre così emozionante come si vorrebbe. Grazie ai numerosi viaggi a lungo raggio che ho effettuato negli anni, ho messo a punto una serie di trucchetti e consigli per tutti coloro che sono spaventati dai lunghi voli e che spero possano tornare utile anche a voi. 

La mai guida su come sopravvivere a un lungo viaggio aereo

# Indossare vestiti comodi
La prima regola per sopravvivere a 10 ore di volo è sentirsi a proprio agio. Il consiglio numero 1, quindi, è quello di indossare abiti comodi e seguire la famosa regola di vestirsi a cipolla (quindi a strati). In aereo, infatti, non si sa mai che temperatura si può trovare: potrebbe fare freddissimo così come caldo. Vestirsi a strati permette di coprirsi o spogliarsi a seconda del momento. Inoltre niente pantaloni stretti o tacchi alti, ma leggings o pantaloni comodi e scarpe che si possono mettere e togliere facilmente (comode anche per i controlli in aeroporto). Mettete in borsa anche delle calze contenitive da indossare una volta in volo: personalmente odio stare tutto il tempo con le scarpe, ma non riuscire a rimetterle perché i piedi e le caviglie si sono gonfiati a dismisura non è certo un buon modo per iniziare la vostra avventura.
Infine, una capo che non manca mai nei miei bagagli è una grande, calda e morbida sciarpa: può servire come coperta aggiuntiva, per riparare il collo dall’aria condizionata o per riparare dalla luce se la si usa come mascherina per gli occhi.

Il consiglio: nel bagaglio a mano solitamente porto un capo più carino (una maglietta o un cardigan) da mettere una volta atterrata in modo da indossare qualcosa di pulito ed avere un aspetto un pochettino più stiloso.

# Freschi & puliti
Una cosa che non manca mai nel mio bagaglio a mano è un beautycase da viaggio con i prodotti che mi serviranno per sentirmi fresca e pulita durante tutto il viaggio (qui il mio kit da volo in prima classe).
Ecco i miei must have: spazzolino e dentifricio da viaggio, crema idratante, salviettine multiuso e mini deodorante.
Per quanto riguarda il make up, solitamente prima di un lungo volo non mi trucco (tanto non durerebbe fino all’arrivo), ma se non potete farne a meno, portatevi delle salviette struccanti, così da avere la pelle pulita e fresca durante tutto il volo.

Il consiglio: se fate uno scalo tra un volo e l’altro piuttosto lungo, valutate di fare una costa nella lounge della compagnia con cui volate. Qui solitamente ci sono bevande e cibo gratis e un’area dove riposarsi e rilassarsi. L’accesso alle lounge dipende dal tipo di biglietto che si ha o se si è o meno frequent flyer, ma in alcuni casi si può accedere pagando un biglietto di ingresso.

# Stare idratati
L’aereo disidrata molto velocemente, quindi per prevenire fastidi è importante bere tanto. Lasciate perdere caffè, tè o bevande gasate, la cosa migliore è la più semplice: l’acqua! State lontani dagli alcolici che in volo sarebbe meglio non bere.
Un altro modo per stare idratati è spalmarsi sulla pelle del viso (e delle braccia quando torno da un viaggio di mare e non voglio perdere l’abbronzatura) crema idratate. Sempre per evitare i problemi causati dalla disidratazione quando affronto un volo lungo non porto le lenti a contatto, ma gli occhiali. Le lenti le metto solitamente poco prima dell’atterraggio o addirittura nel bagno dell’aeroporto una volta sbarcata.

Il consiglio: per poter bere senza dover disturbare le hostess durante il viaggio solitamente mi porto una borraccia da viaggio (di quelle che si gonfiano solo con l’acqua dentro) e chiedo alle hostess di riempirmela.

# Dormire!
Una delle lamentele che sento più spesso è “non riesco a dormire in volo” e fino a qualche anno fa lo dicevo anche io. Nel corso dei miei viaggi ho provato di tutto e credo di aver finalmente trovato l’assetto che fa per me: un cuscino (o da collo o da viaggio normale), cuffie con musica rilassante (o tappi per le orecchie se per qualche motivo non ho la musica) e mascherina per gli occhi. Rilassarsi e dormire in volo permettono di iniziare il viaggio nel migliore dei modi, soprattutto se il volo è notturno e si segue il fuso che si avrà a destinazione. Non c’è niente di male, quindi a ricorrere ad un aiuto esterno per dormire: pastiglie di melatonina e valeriana viaggiano sempre con me! Mi aiutano anche nei primi giorni a destinazione, per smaltire il jet lag.

Il consiglio: cercate di abituarvi subito al fuso a cui andate incontro. Quando salite in aereo impostate il vostro orologio sull’orario di destinazione (potete trovarlo sul vostro monitor, nella funzionalità che vi mostra la rotta di volo) e regolate il vostro fuso di conseguenza. Questo potrebbe voler dire non dormire per niente, o dormire solo qualche ora, ma credetemi è la cosa migliore che potete fare per iniziare il vostro viaggio alla grande.

# Snack time
Si sa, il cibo degli aeroporti e degli aerei non è proprio il massimo. E non so a voi, ma a me durante i lunghi voli viene sempre fame. Quello che mi salva sono gli snack che mi porto da casa. Cerco di avere con me qualcosa si salutare come mandorle, nocciole, barrette ai cereali ecc.

Il consiglio: se siete vegetariani, vegani o avete allergie, ricordatevi di indicarlo al momento della prenotazione del volo. I pasti vengono preparati in anticipo e potreste rimanere senza se non avvisate per tempo. In questi casi è ancora più importante portarsi qualcosa da casa, così da essere sicuri di poter mangiare in tutta tranquillità.

# Stretching
Appena salite sull’aereo cadete in un sonno profondo? Preferite alzarvi il meno possibile durante il volo? In ogni caso fate uno sforzo e fate un po’ di stretching, i vostri muscoli vi ringrazieranno. Alzatevi e fate due passi fino al bagno, percorrete il corridoio dell’aereo da cima a fondo e poi tornate a sedervi per ripetere tutto dopo qualche ora. Muovete i piedi e stirate i muscoli per riattivare la circolazione e prevenire i crampi.

Il consiglio: solitamente sui fascicoli informativi in aereo ci sono degli esercizi consigliati. Provate a farli, tenere la mente (e il corpo) impegnati è un altro modo per fare passare un po’ il tempo!

# Intrattenimento
Fortunatamente oggi la maggior parte degli aerei oggi hanno un bel programma di intrattenimento on board che permette di vedere film, telefilm, ascoltare musica e giocare. Non datelo però per scontato, potrebbe non funzionare qualcosa, o potrebbe non esserci la traduzione nella vostra lingua (a meno che non sappiate bene l’inglese). Preparatevi tutto quello che vi salverà la vita durante il volo. Musica, film, libro, riviste, guida, diario di viaggio… il modo migliore per sopravvivere a un lungo viaggio aereo è immergersi totalmente in qualcosa, non fatevi trovare impreparati!

Il consiglio: cercate se esistono fil sulla destinazione in cui state andando e guardateli in viaggio, sarà un modo per avvicinarvi al viaggio. Un’altra cosa che mi piace fare in viaggio è scrivere il diario con l’itinerario, le sensazioni pre partenza e le aspettative. Una volta tornati sarà bello rileggere quelle pagine e vedere quanta strada si è fatta.

# Bagaglio a mano
Il bagaglio a mano sarà tutto quello che avrete nelle interminabili ore di viaggio. Preparatelo con attenzione, portando tutto quello che potrebbe servirvi ma senza esagerare, ricordate che poi dovrete portarvelo dietro per tutto il viaggio! Mettete le cose che vi serviranno solo all’arrivo (es. il cambio di vestiti) sul fondo e organizzate il resto di conseguenza.

Il consiglio: come bagaglio a mano scegliete una borsa o uno zaino che poi potrete utilizzare durante la quotidianità del vostro viaggio, questo permette di risparmiare spazio in valigia.

# Prima di arrivare
Arrivati a destinazione, pronti per iniziare la vostra nuova avventura volete sicuramente essere al meglio: freschi, riposati e profumati. Almeno un’ora prima dell’atterraggio andate in bagno a rinfrescarvi, mettervi le lenti a contatto (nel mio caso) e un po’ di mascara e tutto quello che vi permette di sentirvi a posto.

Il consiglio: ricordate di non aspettare l’ultimo minuto, quando iniziano le procedure di atterraggio non è più possibile alzarsi e utilizzare il bagno. Nel caso abbiate perso il momento, però, non preoccupatevi, potete sempre rinfrescarvi in aeroporto, nel primo bagno a disposizione.

Disclaimer: nessuna collaborazione è in essere con i brand delle immagini. I prodotti sono quelli che realmente utilizzo quotidianamente e per durante i viaggi.

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>