Come prenotare l’appartamento dei vostri sogni su Airbnb

come prenotare con airbnb

Negli ultimi viaggi in Europa abbiamo scelto di prenotare un appartamento tramite Airbnb. Amo stare in albergo, ma trovo che un appartamento spesso abbia dei plus come maggiore privacy e flessibilità, maggiori spazi e, in molti casi, da la possibilità di vivere la città come un vero local, entrando in contatto con persone del posto sapranno darci consigli che difficilmente leggeremo su una guida.

Inoltre, e non è da sottovalutare, c’è anche un risparmio economico. Spesso le tariffe di Airbnb (scelte da ogni host) sono più basse di quelle di un albergo. Tra l’altro, iscrivendosi tramite questo link otterrete uno sconto di 18 euro sul vostro primo affitto. 

In molti mi hanno chiesto come mi trovo con Airbnb e la mia risposta è sempre una: benissimo! Abbiamo soggiornato in appartamento a Londra, a Copenhagen, ad Amsterdam e a Siviglia. Dopo aver soggiornato in in tutte queste città, posso dire di aver accumulato un po’ di esperienza e oggi voglio raccontarvi in dettaglio

come prenotare con Airbnb

Cosa cercare su Airbnb
Airbnb è un sito di affitti temporanei tra privati. Permette di affittare un intero appartamento, una stanza provata o una stanza condivisa. L’host (la persona che affitta) registra il suo appartamento (o la camera), inserisce una descrizione, delle foto, i servizi che troverete in casa (wi-fi, condizionatore, televisore, ecc) e le regole della casa (es. se è vietato/permesso fumare, se sono o meno accettati animali, ecc). Una volta inserito l’appartamento questo entra nel motore di ricerca e voi potrete trovarlo ed affittarlo. Semplice no?

Per chi è adatto l’affitto tramite Airbnb
Personalmente credo che Airbnb vada a colmare lo spazio che c’è tra un ostello e un hotel. Se siete in viaggio e non volete stare in ostello, ma l’hotel è troppo costoso e impersonale per voi, sicuramente Airbnb fa al caso vostro. Allo stesso modo, se volete qualcosa di meno informale di un ostello, ma non volete rinunciare a tariffe economiche e a un contatto umano Airbnb può essere la risposta. Infine, se siete un gruppo di amici o una famiglia numerosa, troverete sicuramente quello che fa per voi: condividere tutti insieme un appartamento sarà sicuramente più economico che prenotare in un hotel e avrete a disposizione molto più spazio e privacy di quello che avreste in un ostello.

Come trovare una sistemazione
Quando avrete deciso la destinazione del vostro prossimo viaggio andare sul sito e iniziare la ricerca. È molto semplice, vi basterà scrivere nello spazio apposito il nome della città che avete scelto e premere invio. Se sapete già le date del vostro viaggio e il numero di persone potete indicarle per una ricerca più precisa, altrimenti potrete farlo successivamente. Facciamo un esempio: cerco un appartamento per due persone a New York dal 15 al 22 aprile. La schermata della ricerca si presenterà come vedete qui sotto.

prenotare con airbnb

Dopo aver premuto invio arriverete su una pagina come quella che qui sotto, a questo punto avete due opzioni:

prenotare con airbnb

1. se non avete ancora deciso se volete un’intera casa, una stanza tutta per voi o una stanza in condivisione, potete scorrere le foto sulla sinistra dello schermo o cercare sulla mappa le zone che vi interessano.

2. potete utilizzare i filtri per avere un risultato ancora più adatto alle vostre esigenze: scegliete il tipo di camera e la cifra che volete spendere per notte e vedrete che l’offerta si modulerà di conseguenza. Qui sotto la schermata con i miei filtri. Ora, come per il punto 1, si possono scegliere due tipi di navigazione: attraverso le foto o attraverso la mappa. Io di solito preferisco la seconda, e subito dopo l’immagine vi spiego perché.

prenotare con airbnb

Dicevamo che si può scegliere di cercare il proprio appartamento perfetto tramite le foto sulla sinistra o con la mappa. Io di solito utilizzo la mappa perché mi piace scegliere la zona in cui soggiornare. Zoommate sulla cartina in modo da avere una visuale della zona che avete scelto e iniziate a cercare tra le case che vi vengono proposte. Vedrete che mentre vi muovete sulla cartina e zoommate, le offerte cambieranno: sia quelle mostrate sulla sinistra dello schermo che quelle presenti sulla mappa. Un consiglio è di non limitarvi a uno sguardo superficiale, zoommando ancora e spostandovi attraverso la mappa potrete scoprire nuovi appartamenti che non erano visualizzati e visibili da subito.

prenotare con airbnb

Cliccando sulle etichette con i prezzi avrete una preview delle case che state guardando (immagine sotto) e da qui potete: sfogliare la gallery delle foto tramite le freccine, cliccare il cuoricino per mettere la casa nella vostra wish list oppure approfondire ulteriormente cliccando sull’annuncio e atterrando sulla pagina dell’appartamento. Se invece l’offerta non vi interessa basta semplicemente cliccare sulla mappa o su un’altra etichetta. Una volta che avete guardato un’offerta l’etichetta, che normalmente è rossa diventerà grigia. 

prenotare con airbnb

Quando trovate l’offerta che fa per voi è il momento di approfondire e analizzare l’appartamento che avete scelto. Ecco come. Facciamo finta di aver scelto l’appartamento che abbiamo evidenziato nell’immagine di prima, abbiamo cliccato sulla foto e siamo arrivati nella schermata che vedete qui sotto.

prenotare con airbnb

La prima cosa che guardo solitamente, ancora prima di cliccare per approfondire, è il numero di recensioni e le stelline (1). Tendenzialmente non scelgo sistemazioni che non sono ancora state recensite o che hanno poche recensioni/stelline.

La prima cosa che guardo quando ho selezionato un appartamento è il prezzo totale (2) dell’affitto, che compare in uno schemino riassuntivo sulla destra. Siamo in budget? Perfetto, possiamo continuare!

Altre due cose molto importanti sono:

– le regole della casa (3), che trovate come link sotto la voce l’alloggio. Sono da leggere attentamente prima di trovarsi con brutte sorprese: in questo esempio la casa è no smoking, ottimo perché non ci sarà puzza di fumo (ma significa che R. dovrà andare a fumare fuori casa!)
– i termini di cancellazione (4), che vedete nella parte del riepilogo sui prezzi. In questo caso sono rigidi, ed è bene tenerlo presente per non rischiare di dover pagare in caso di cancellazione.

prenotare con airbnb

C’è poi una parte con la descrizione dell’appartamento (5) in cui gli host oltre a parlare dell’appartamento possono elencare i servizi presenti, raccontare il quartiere e inserire tutti i particolari che possono invogliare all’affitto.

La sezione con le foto (6) è da guardare attentamente: il bagno sembra spazioso? La casa è ben arredata? L’appartamento si trova sulla strada, in u seminterrato o ad un piano altro? La casa è pulita e curata?

prenotare con airbnb

Subito sotto le foto c’è la sezione con le recensioni (7) (che è possibile tradurre in automatico). È la parte a cui dedico più attenzione, leggendole una ad una molto attentamente. È proprio dalle recensioni che si può scoprire se un appartamento, che sembra perfetto fino a quel momento, lo è davvero o se ci sono dei particolari che potrebbero rovinare il viaggio. Qualche esempio: un appartamento rumoroso non mi farebbe dormire bene, una casa sporca sicuramente non mi farebbe stare a mio agio, una porta di ingresso difettosa potrebbe crearmi problemi e farmi perdere tempo nel caso in cui non dovessi riuscire ad entrare (o peggio rimanessi chiusa dentro, cosa successa realmente!). Questa è anche la sezione in cui potrete leggere qualcosa sull’host: è gentile e disponibile? Risponde velocemente? È attento ai bisogni dei propri ospiti?

Nell’ultima parte della pagina, infine, si trovano le informazioni sull’host, sul quartiere dove si trova l’appartamento e vengono mostrati degli annunci simili.

Come effettuare la prenotazione
Se è tutto in regola e decidiamo di procedere a questo punto non resta che loggarci e cliccare sul pulsante invia una richiesta che si trova sulla destra alla fine della tabellina riepilogativa dei costi. (Airbnb consiglia di contattare l’host dal sito prima di inviare una richiesta di prenotazione. Questo si può fare mandando un messaggio cliccando contatta l’host nella pagina dell’annuncio). Controllate le date e le informazioni siano corrette e inserite i dettagli per il pagamento. Come ultimo passaggio è necessario accettare i termini e le condizioni.

Una volta inviata la richiesta il calendario dell’host verrà marcato come occupato per evitare le doppie prenotazioni, ma ciò non significa che la richiesta è stata accettata. L’host avrà fino a 24 ore per rispondere. Se la tua richiesta viene accettata Airbnb addebiterà subito il totale della prenotazione. Se la richiesta viene rifiutata oppure scade non sarà addebitato nulla e potrai cercare di prenotare con qualcun altro. Non importa se la prenotazione è fra due giorni o due mesi: Airbnb trattiene il pagamento fino a 24 ore dopo il check-in prima di inviarlo all’host. Questo sistema di pagamento permette a entrambe le parti di stare tranquille perché sanno cosa aspettarsi.

Per maggiori informazioni potete guardare la pagina di aiuto sul sito.

Consigli sparsi
– pianificando i viaggi con molto anticipo, utilizzo spesso la wish list che mi permette di salvare gli annunci che mi interessando e di andare a ripescarli quando sono pronta per prenotare. La wish list può essere pubblica o privata e si può condividere con gli amici, utile quando si viaggia in gruppo
– il prezzo che viene mostrato nell’etichetta all’inizio della ricerca non tiene conto delle tasse e dei costi del servizio: il prezzo totale viene mostrato solo nella pagina di dettaglio
– come abbiamo visto la conferma della prenotazione spetta all’host, se quindi cercate sistemazione in una zona o in una città particolarmente ricercata potete fare più prenotazioni contemporaneamente in modo da non trovarvi senza alloggio. Ricordatevi solo di controllare i termini di cancellazione e di disdire le sistemazioni che non vi interessano.

Tra tutte le nostre esperienze, quella che ci è rimasta più nel cuore è stata la casa in cui siamo stati ad Amsterdam: una bellissima soffitta con terrazzo sui tetti del quartiere Jordaan, luce dalle finestre, tanti libri, un piumone morbido, un bagno con un doccia enorme, wifi e musica a disposizione. Sarà che la città ci è piaciuta moltissimo, ma siamo sicuri che anche la casa abbia fatto la sua parte.
E voi, siete pronti per affittare un appartamento e vivere come un local il vostro prossimo viaggio?

Come prenotare il vostro appartamento dei sogni su #airbnb: una guida step by step e un buono… Condividi il Tweet

Nota bene: non sono stata pagata da Airbnb per questo post, nè ho ricevuto soggiorni in omaggio. Perché lo faccio? Perché in molti mi hanno chiesto come prenotare un appartamento tramite questo sito, perché mi sono sempre trovata bene e perché penso che siano davvero un ottimo servizio!

 

You may also like

6 comments

  1. Grande Ila, post dettagliatissimo! Anche io sono una fan di Airbnb, tanto più che affitto un appartamento su questo portale e ti dico che anche dal lato Host è davvero un servizio impeccabile! ;)

  2. Grazie! io ho una stanza che mi piacerebbe affittare, anche per avere intorno persone da tutto il mondo, ma ancora non mi sono decisa…chissà mai che sia il momento buono :)

  3. sto cercando aiuto per trovare casa a budapest per mia figlia,dottoranda, dal
    01.10.17 al 31.12.17
    vorrei contattare l’host e parlargli per telefono

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>