Cina: come ottenere il visto

Se avete prenotato il vostro volo per la Cina, ma non sapete da dove iniziare per il visto, questo post fa per voi. L’anno scorso per il nostro viaggio mi sono organizzata in autonomia anche per il visto, ecco qui quello che ho imparato e i consigli per richiederlo e ottenerlo senza difficoltà e in pochi giorni.

Come ottenere il visto per la Cina

– Ho bisogno di un visto per entrare in Cina?
Generalmente si, il visto per la Cina è necessario per tutti i viaggiatori con passaporto italiano.
Ci sono alcune eccezioni (per esempio se si è in transito in una città cinese per 72 o 114 ore, oppure se si visitano Hong Kong, Macao o Taiean il visto non serve a patto che non superiate i tre mesi di permanenza) il mio consiglio è di verificare con il Chinese Visa Application Service Center).

– Che tipo di visti sono disponibili?
A seconda del motivo per cui state andando in Cina ci sono diverse tipologie di visto. Qui trovate una tabella riassuntiva, in generale diciamo che se state andando per un viaggio turistico, il visto che fa per voi è quello turistico (L)

– Dove posso ottenere il visto?
Fino a qualche anno fa si poteva andare direttamente all’ambasciata cinese a Milano o a Roma, mentre da qualche anno è necessario rivolgersi al Chinese Visa Application Service Center (CVASC), sempre a Milano e Roma oppure al Consolato Cinese di Firenze (verificate sempre per telefono prima di andare, perché le cose possono cambiare).
Se per qualsiasi motivo non puoi andare a Roma, Milano o Firenze, puoi utilizzare un’agenzia (con una maggiorazione del costo). In questo caso di solito richiedono di spedire il passaporto e i documenti che indicheranno e si occuperanno poi loro di tutto.

Qui indirizzi e orari dei due CVASC e del Consolato cinese di Firenze:

CVASC MILANO
Via Federico Confalonieri 29
Telefono: 02-83201385

CVASC ROMA
Viale Regina Margherita 279
Telefone: 06-44250240

Per entrambi i centri questi gli orari di apertura:
Richiesta del visto: dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 15:00
Richiesta del visto con procedura urgente o extra urgente: dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 11:00
Pagamento e il ritiro del visto: da lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 16:00

CONSOLATO CINESE A FIRENZE
Via dei Dalla Robbia 89
Telefono: 055-573889

Orario di apertura: lunedì, mercoledì e giovedì.dalle 9.00 alle 12.00

– Quanto tempo ci vuole per ottenere il visto e quanto tempo prima devo chiederlo?
Una volta ottenuto il visto questo scade entro 90 giorni se non si entra in Cina (in alcuni casi 180 giorni), quindi non è possibile richiedere il visto con più di tre mesi di anticipo dalla partenza.

Il periodo migliore per ottenere il visto è tra due mesi e quindici giorni prima della partenza. Considerate che le tempistiche, una volta che avrete tutti i documenti necessari (vedi più sotto) sono piuttosto veloci e vanno da quattro gironi lavorativi (compreso quello in cui fate domanda) con il servizio normale e scende a due giorni se richiedete il servizio extra urgente. Il visto a entrata unica (quello più comune) dura 30 giorni.

–  Di che documenti ho bisogno?
Per ottenere il visto è necessario portare, insieme al passaporto, una serie di documenti aggiuntivi. Questo l’elenco quando ho richiesto io il visto L, quello turistico (vi invito comunque a verificare che le cose non siano cambiate prima di recarvi al CVASC):
  • Passaporto originale con almeno sei mesi di validità e due pagine in bianco
  • Una fotocopia in bianco e nero della pagina del passaporto dove c’è la tua foto. Se siete già stati in Cina è necessario fotocopiare anche le pagine che contengono i precedenti visti cinesi
  • Una fototessera recente (48mm x 33mm) con sfondo chiaro
  • Un modulo di richiesta compilato in tutte le sue parti, stampato e firmato. Qui potete scaricare il modulo di richiesta fornito dal CVASC. Potete anche compilare il modulo online e poi stamparlo. In questo caso qui trovate il modulo per le richieste di Milano e qui quello per le richieste di Roma. Il modulo è sempre lo stesso, solo che nel primo caso lo compilate a mano, nel secondo direttamente al computer. Il mio consiglio è di guardare tutte le informazioni richieste sul modulo da stampare e poi di compilarlo online, così non ci saranno problemi nell’interpretare la scrittura
  • Una copia cartacea della ricevuta di appuntamento (clicca qui per prenotare un appuntamento al CVASC di Roma qui per prenotare un appuntamento al CVASC di Milano)
  • Una lettera d’invito rilasciata in Cina da un ente competente o da una persona fisica. La lettera d’invito è necessaria solo se stai presentando domanda per avere i seguenti visti: C (a meno che tu non disponga di una lettera di garanzia rilasciata da una società di trasporto estero), F, L (a meno che non dimostri di avere una prenotazione alberghiera che copra tutta la durata della tua permanenza in Cina), M, Q, S o Z. Consulta la sezione successiva per i dettagli inerenti i diversi tipi di visto per la Cina
  • Il vostro biglietto aereo di andata e ritorno
  • La prenotazione degli hotel dove alloggerete (per tutto il tempo di permanenza) o una lettera d’invito scritta da un cittadino cinese (o da un cittadino straniero con residenza cinese, o da un’ente cinese come ad esempio un’azienda o una fiera). La lettera di invito deve seguire delle caratteristiche precise, che nel caso vi invito ad approfondire. Per dei  viaggiatori “normali” bastano le prenotazioni degli alberghi. Apro una parentesi su questo punto. Per chi non è ancora sicuro dell’itinerario che farà, non vi preoccupate: il mio consiglio è quello di identificare un itinerario di massima e di prenotare gli alberghi lungo il percorso tramite un sito che permette di disdire la prenotazione entro una certa data senza pagare penali  (es. booking.com).

In generale quando preparate il materiale siate il più precisi possibile (se viaggiate in due fate aggiungere alla prenotazione anche il nome di chi viaggerà con voi) e presentate i documenti in modo ordinato. Ho visto persone fare la fila ed essere poi rimandate indietro perché mancava una fotocopia o  le informazioni fornite non erano precise.

– Quanto costa il visto?
In base alla mia esperienza il visto è costato in tutto intorno ai 120 euro (comprese le commissioni per il CVASC e l’iva). E’ possibile pagare con Bancomat. Qui trovate tutti i prezzi.

Ecco, con queste informazioni dovreste avere una panoramica su quello che è necessario preparare per ottenere un visto per la Cina.Verificate sempre che le informazioni e i tempi d’attesa non siano cambiate o se sia necessario portare nuovi documenti.

You may also like

1 comment

  1. ciao, io sono una viaggiatrice faidate ma questo visto cinese mi sta mettendo un’ansia!! Viaggerò per diversi mesi ed ho previsto il primo ingresso a fine febbraio ed il 2o verso la meta di aprile. Devo ancora prendere alcuni voli, ma in diversi siti ho letto che all’ufficio visti non si accontentano di avere le stampe delle conferme di Booking (tutte annullabili in teoria) ma richiedono la conferma diretta dell’hotel. Alcuni rispondono, altri no ed altri ancora richiedono una maggiorazione per dare conferma. Mi domandavo quindi se fossero cosi’ fiscali all’ufficio visti di Milano…
    Grazie! Giusi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>