Amsterdam travel guide: De Pijp

de pijp

Riprendiamo il giro per le viuzze e i ponti di Amsterdam, e questa volta andiamo a sud, in quello che un tempo era un quartiere operaio: De Pijp. Già il nome di questo quartiere mi fa simpatia, De Pijp significa “la pipa”: secondo alcuni deriverebbe dagli stretti canali costruiti nella zona, dette appunto pipe, secondo altri dalle strette vie del quartiere, altri ancora mettono in relazione il nome con le ciminiere delle fabbriche di birra presenti in zona, altri, infine, lo collegano alla compagnia che riforniva di gas la zona, la Pipe Gas Company. Qualsiasi sia l’origine del suo nome, oggi il quartiere è famoso per i suoi negozietti trendy, per la sua multiculturalità e per l’Albert Cuypmarkt, il più grande marcato d’Europa, la cui presenza risale al 1904.

Una giornata a girovagare, però, non inizia davvero fino a che non si fa una bella colazione. E quella da Scandinavian Embassy è davvero una colazione con i fiocchi. Il locale è piccolino, arredato in puro stile essenziale-scandinavo (eh già il nome effettivamente è un indizio). Il personale è giovane simpatico e gentile: tutto viene preparato davanti agli occhi dei clienti e si possono fare due chiacchiere con lo chef mentre prepara i pasti. Noi ci siamo presi caffè filtrato e cioccolata con latte vegetale, una fetta di torta di carote e via, si parte alla scoperta del quartiere.

scandinavian_embassy

Una volta rinfocillati per bene basta fare pochi passi per trovarsi nel pieno dell’Albert Cuypmarkt: tantissime bancarelle che vendono di tutto: fiori, dolci, frutta secca, carne, cianfrusaglie, verdura, ecc. Un bellissimo mercato colorato, ricco di profumi e cibo di strada. Se avete voglia di un pasticcino non potete perdere My Little Patisserie, nella piazzetta prima del mercato. Un piccolo e dolcissimo negozio, specializzato in piccola pasticceria francese: millefoglie con crema, eclairs e ovviamente i croissant, il tutto da gustare nel negozio o portare via.

mercato

Ma il Pijp non è solo cibo! Il quartiere è anche pieno di piccoli negozietti vintage e non, dove scovare veri tesori. Una di queste gemme nascoste è Anna+Nina, un negozio molto girly dove trovare oggetti per la casa, gioielli, cartoline, poster e tanto altro, il tutto con un allestimento da favola. Se passate da queste parti non perdetevelo assolutamente!

nina_anna_shopE se in tutto questo shopping e girovagare vi è venuta fame, Venkel è quello che fa per voi. Qui si mangia rigorosamente con prodotti locali e a km zero: ci sono insalate e zuppe, pane ai cereali e dolci con latti vegetali. E ci sono anche centrifugati, frutta e verdura da comprare e portarsi a casa. Io ho mangiato una zuppa di zucca, carote e ginger con pane alla quinoa, mentre R. un’insalata con fiocchi di formaggio,  uvetta, cavolo rosso, noci e dressing con miele… tutto semplicemente delizioso! Anche l’arredamento segue il concept del locale: legno e materiali naturali per un’ambiente rilassante e accogliente. Se capitate da queste parti ricordatevi di farci una sosta, merita davvero.

venkel

Purtroppo il tempo è tiranno e dobbiamo abbandonare le strade del Pijp per tornare verso il centro. E qui l’ultima scoperta di questa giornata: Lavinia Good Food. Anche questo è un delizioso localino dove ci si può fermare per una colazione, un pranzo o una merenda (attenzione, chiudono alle 16.30!) naturale e gustosa. Oltre al cibo qui sono in vendita molti oggetti per la casa, tè di varie marche e libri di cucina e home decor. Anche questo un posto estremamente piacevole dove passare qualche ora riparandosi dal freddo, sorseggiando un tè caldo.

laviniagoodfood

Anche questo viaggio è finito, ovviamente Amsterdam è molto, ma molto altro. Ho in mente un ultimo post, come una bonus track che spero di riuscire a postare settimana prossima. Nel frattempo, il prossimo weekend, saremo in partenza per Praga, chiunque ha consigli su cosavedere-dovemangiare tutti i consigli sono bene accetti! Buon weekend.

You may also like

7 comments

  1. Ilaria, grazie per il tuo post, mi è stato davvero di aiuto per visitare Amsterdam, oltretutto hai anche delle belle immagini. Adesso ti seguirò, e se ti fa piacere vieni a visitare il mio appena nato blog. Spero di mettere anche io, un pò di foto della mia gita in questa città!

  2. Grazie mille Sabry, mi fa piacere ti siano serviti i consigli. La città è bellissima, immagino avrai trovato altri posticini deliziosi. Vengo subito a fare un salto da te :)

  3. Parto la prossima settimana per Amsterdam, e ho segnato tutti i posti che hai consigliato in questo post e negli altri. Mi piacerebbe poterli vedere tutti ma ho solo tre giorni a disposizione quindi mi toccherà perderne qualcuno!
    Grazie per i consigli, non vedo l’ora di partire :-)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>