Amsterdam travel guide: 9 streets e il sud ovest

cover

Dopo la zona del Jordaan, continua l’avventura nella bellissima Amsterdam. Oggi vi accompagno nella parte sud ovest della città e nelle deliziose 9 strade. Iniziamo proprio da qui. Come dice il nome stesso si tratta di una zona in cui i canali dividono la città vecchia, creando 9 vie: piccole ma ricche di personalità. Negozi di vestiti, ristoranti, cafè, gallerie d’arte e antiquari che meritano una visita, anche solo per osservare le originali vetrine che si susseguono una dopo l’altra e le deliziose case che si affacciano sui canali.

ree7

Ree7 è il posto dove iniziare la giornata con un’ottima fetta di torta homemade e un tè bollente, oppure dove fermarsi per una pausa pranzo all’insegna di piatti sani dai sapori delicati. Che poi è proprio quello che abbiamo fatto noi: due sandwich con pane integrale ai cereali e salmone per me, e con pollo marinato per R., semplici ma deliziosi. Il tutto in un’atmosfera molto informale, giovane e gentile.

Marie Stella Maris è da non perdere se, come me, oltre ad essere accanite foodie siete anche appassionate di cosmetica. E qui uniamo addirittura le due cose. Eh si, perché questo brand è anzitutto acqua. Si, si avete capito bene, acqua in bottiglie che viene servita in molti ristoranti di Amsterdam e trovate anche al supermercato (vedi foto più sotto :) Ma è anche un negozio di prodotti per il corpo: l’idea di base da cui nasce il negozio è quella che ogni persona deve avere accesso ad acqua pulita e a prodotti per l’igiene personale. Il packaging di questi prodotti è proprio come piace a me: essenziale e pulito che si adatta perfettamente al mio bagno :) La chicca che pochi conoscono è che nel basement del negozio c’è anche un piccolo bar, in cui si può venire per la colazione o per fare una pausa dallo shopping rinfrescandosi con una spremuta di arancia.

La Savonnerie è un piccolo negozietto che unisce saponi e saponette a giochi per bambini fatti in stoffa (bellissimi i piccoli pupazzi di Maileg ), oggetti per la cura del corpo e piccoli complementi d’arredo per la casa (io mi sono innamorata di questi beauty).

Rakang è un ristorante thai assolutamente da non perdere. Il profumo dei suoi piatti ti accoglie appena entri nel locale, intimo e raccolto (per questo è assolutamente necessario prenotare). Accanto al ristorante, ma staccato, c’è il take away. Si può scegliere dal menù a la carte oppure tra dei menù degustazione, così da lasciarsi guidare nella scelta dei piatti. Io non potevo che scegliere un piatto di gamberi cucinati in latte di cocco e spezie varie, semplicemente deliziosi!

De Zotte è una birreria tipica, dove potrete scegliere tra decine di birre e gustare qualche piatto tipico: polpette di formaggio e patate, pane nero con il tipico formaggio olandese, salumi e sottaceti. (Io qui ho solo bevuto una birra, ma R. ha mangiato e ha detto che era tutto squisito!)

Spostandoci un po’ più verso sud-ovest si esce dalla cerchia più interna dei canali, si attraversano trade più larghe, le case sono più moderne ma tra un ponte e una houseboat il fascino della città non cambia. In questa zona ci sono due delle scoperte più interessanti che abbiamo fatto nel viaggio.

bilder

Bilder & De Clerq a metà tra un gastro-shop, un supermercato e una caffetteria questo negozio è strepitoso. Il concept è semplice e risponde alla domanda: cosa mangio stasera? Bilder & De Clerq ha la risposta a portata di mano: cosa ne dite di un risotto alla zucca e funghi oppure di una quiche vegetariana? L’idea è proprio quella di proporre una ricetta, raccogliere e mettere in esposizione uno vicino all’altro gli ingredienti che servono per realizzarla (nell’esatta quantità che serve, così da evitare sprechi). In vendita c’è anche un opuscolo che indica, con uno step by step fotografico, come realizzare il piatto. Le ricette esposte sono una decina e soddisfano tutte le voglie: carne, pesce o vegetariane e ogni settimana vengono proposte 3 nuove ricette per trovare sempre nuove ispirazioni. I prodotti sono esposti a regola d’arte su dei banconi disseminati per il negozio, sono freschi e per quanto possibile prodotti localmente. Tutto intorno scaffali e allestimenti che propongono altri prodotti: biscotti, patatine, bevande, cibo per bambini, marmellate, piatti, strofinacci, teiere e tazze. Nel negozio c’è anche un angolo cafè dove si possono gustare una selezione di dolci e torte preparati sul posto e bevande.

foodhallen

Foodhallen è un paradiso per i foodies! Inaugurato lo scorso ottobre, in una fabbrica oggi riqualificata, si trovano doversi corner che vendono cibi per tutti i gusti: marocchino, a base di pesce, vegetariano, dolce, salato, indiano, e tanto altro. Al centro del Foodhallen c’è un grande bancone-bar dove si può prendere da bere e poi non resta che sedersi in uno dei numerosi tavoli disseminati al centro dello spazio. Qui abbiamo assaggiato il sushi di quinoa di Friska, il famoso hamburger di The Butcher e le deliziose tortine di Petit Gateau. Durante la settimana il Foodhallen è aperto fino alle 8 di sera, mentre nel weekend l’orario è prolungato. Nello stesso complesso si trovano anche: un cinema, un laboratorio che ripara biciclette e due “veri e propri” ristoranti: il Meat West, tutto dedicato alla carne e la brasserie Halte3.

Come la volta scorsa qui di seguito la mappa con tutti i miei posti preferiti (anche quelli scorsi e quelli che seguiranno), per navigare nella mappa basta andare sull’icona in alto a destra e trovate la leggenda divisa in:
Food & co., stelline rosa: riguarda tutto quello che ruota intorno al cibo, compresi i supermercati
Shopping, stellina verde: riguarda i negozi
Places, stellina blu: riguarda i posti che abbiamo visitato e che ci sembrava interessante condividere

Settimana prossima vi porto a spasso nel trendissimo Pijp e alla scoperta delle gemme segrete del centro di Amsterdam.

You may also like

6 comments

  1. @involtini di peperone: grazie! Amsterdam è stata una sorpresa anche per me, non me l’aspettavo così romantica, semplice, creativa e vibrante. Davvero una città in cui mi piacerebbe passare un po’ di tempo :)

  2. ad ottobre tornerò a dAmsterdam per l amf e sicuramente farò tesoro delle tue dritte specialmente non vedo l ora di entrare alla foodhallen, non so se c’era uqando siamo stati ma..perfortuna ora torniamo!

  3. Grazie Roberta, il foodhallen mi è piaciuto proprio tanto! Una grande varietà di cucine tutta insieme, da perdere la testa :) Se posso darti un consiglio prova le mini tortine, sono spaziali! Buon viaggio ad Amsterdam allora, anche io spero di tornarci presto, magari non in inverno così da godere ancora di più di questa bellissima città :)

  4. Sono “in fissa” con Amsterdam da qualche settimana e cercavo proprio dei consigli come questi su locali carini per la colazione o il pranzo, e grazie a te li ho trovati! Salvo tutto e incrocio le dita, sperando di riuscire a partire :-)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>