Alhambra: guida e diario fotografico

Alhambra di Granada: il foto diario e la guida su come prenotare, quando andare e cosa vedere

Durante il nostro viaggio in Andalusia (qui la tappa di Siviglia) abbiamo toccato anche Granada per visitare la famosissima Alhambra. È sicuramente una meta da non perdere che vi consiglio di inserire nel vostro itinerario. Prima di passare al racconto vero e proprio voglio darvi qualche consiglio pratico, che spero possa esservi utile visto che quando avevo cercato sul sito ufficiale dell’Alhambra non mi era sembrato molto semplice e intuitivo da navigare. Spero quindi di poter rispondere qui di seguito ad alcune delle domande che io stessa mi ero posta durane l’organizzazione della visita. Iniziamo!

QUANDO ANDARE
L’Alhambra si trova a Granada, in Andalusia, nel sud della Spagna. È una vera e propria città murata che occupa la maggior parte del colle della Sabika. È un bellissimo esempio di architettura araba con palazzi, giardini e cortili che si susseguono uno dopo l’altro.

Dal punto di vista climatico, per visitare l’Andalusia, sarebbe meglio evitare i mesi estivi visto che le temperature possono arrivare oltre i 40°. In inverno il clima è mite, così come in autunno e primavera: questi sono i mesi perfetti per godersi a pieno l’atmosfera rilassata che si respira in questa città.

PERCHÈ E COME PRENOTARE
Quando abbiamo deciso di visitare l’Alhambra e abbiamo cercato online i biglietti, non essendoci mossi con molto anticipo ed essendoci di mezzo le vacanze di Natale, purtroppo erano già tutti finiti. Siamo così andati direttamente alla libreria ufficiale in centro a Granada dove, dopo una bella fila, siamo riusciti a comprare i nostri biglietti per la mattina successiva, nel primo slot disponibile. Se all’inizio questo ci è sembrato una vera seccatura (che alzataccia ci aspettava!) abbiamo velocemente capito che non poteva andarci meglio (vedi in seguito). La cosa da non sottovalutare è quindi la prenotazione del biglietto, da fare non appena decidete di visitare Granada e l’Alhambra: abbiamo sentito di file di ore e ore, che si sono spesso concluse con un nulla di fatto.

In particolare, quando prenotate, la cosa a cui dovete prestare attenzione e che dovete pianificare con attenzione è l’orario di ingresso ai Nasrid Palaces (Palazzi Nazridi). È questa la parte della visita che a me è piaciuta di più ed è qui che troverete (o ritroverete) tutte le immagini iconiche che hanno resa famosa l’Alhambra nel mondo.  Ecco alcuni consigli pratici da tenere in considerazione quando prenotate i biglietti:

  • Presto è meglio: scegliete il primo slot di orario disponibile. Quello delle 8.30 è il primo disponibile in inverno è vi permetterà di visitare l’Alhambra praticamente in solitudine, così come abbiamo fatto noi.
  • Sempre in tema di orari considerate che l’Alhmabra si riempie di visitatori man mano che passano le ore, visto anche che ci sono delle zone visitabili senza biglietto. Scegliere il primo slot vi permetterà di godervi la visita in pace, relativa solitudine e di prendervi il vostro tempo.
  • Leggerete ovunque che potrete visitare i Nasrid Palaces solo nella mezz’ora indicata nel vostro slot. Se la regola per l’ingresso è effettivamente controllata, quella per cui potrete restare solo 30 minuti, nessuno vi metterà fretta (almeno per quello che abbiamo potuto vedere noi), quindi se arrivate alle 9 o più tardi troverete le persone delle fasce orarie precedenti ancora intente a visitare e fotografare i palazzi.
  • Arrivando presto avrete la possibilità di godere dell’alba che in inverno è verso le 8. Noi siamo arrivati con il buio, abbiamo lasciato i bagagli al deposito (che apre alle 8) e abbiamo fatto in tempo a goderci quasi in solitudine, una bellissima alba che piano piano ha colorato tutto il panorama. Se amate la fotografia, tra l’altro, questa è una delle ore migliori in cui scattare.
  • Arrivare a Granada il pomeriggio prima della vostra visita vi permetterà di godervi la città e ritirare i biglietti in tutta calma.

alhambra_ilariavafuori14

COME RITIRARE I BIGLIETTI
Questo è un punto molto importante, perché non potrete ritirare i i biglietti all’ingresso dell’Alhmabra il giorno della vostra visita, quindi se non volete perdervi il vostro ingresso è meglio che arriviate preparati. Per questo poco sopra vi suggerivo di arrivare a Granada il pomeriggio prima della vostra visita, in modo da ritirare i biglietti con tutta calma. Una volta arrivati in città andate subito a ritirare i biglietti alla libreria ufficiale dell’Alhmabra, che si trova in una delle vie principali del centro. Ricordate di portare con voi la carta di credito con cui avete effettuato l’acquisto.

COME ARRIVARE ALL’ALHAMBRA
Per arrivare avete tre possibilità: a piedi, con i mezzi, in taxi.
Noi siamo andati a piedi, ma considerate che l’Alhambra si trova in cima a una collina: avrete quindi una bella salita da fare prima di accedere al palazzo e non dimenticate che avrete poi da camminare molto per visitare il complesso. Niente di infattibile, ma se siete dei tipi che si stancano facilmente risparmiate le forse e raggiungete l’Alhambra in taxi o in autobus. Dal centro della città il taxi vi porterà in circa 5 minuti all’ingresso per soli 5 euro. Infine, se volete prendere il bus cercate la fermata più vicina della linea C3 e scendete all fermata “Generalife Ticket Office”.

Una volta arrivati, se avete il primo slot per l’ingresso ai Nasrid Palaces seguite le indicazioni e mettetevi in fila.

COSA PORTARE
Se volete prendervela con calma la visita può durare mezza giornata. Siccome arriverete di mattina presto, siate preparati. Qui alcuni consigli:

  • vestitevi con scarpe comode e calde. Niente tacchi, ma scarpe piatte e comode: l’Alhambra è piena di scale, giardini e terreni sconnessi.
  • se venite d’inverno copritevi: al mattino farà piuttosto freddo, e non dimenticate che i palazzi non hanno vetri e ci sono molti spazi aperti.
  • portatevi snack e acqua: da quello che abbiamo visto ci sono delle macchinette vicino all’ingresso dei Nasrid Palaces (dove ci sono i servizi e il deposito bagagli) e un chioschetto sempre in quella zona, ma quando siamo arrivati noi era ancora chiuso. C’è anche un ristorante, ma pare sia piuttosto caro.
  • Gli zaini ingombranti non sono ammessi, quindi regolatevi di conseguenza portando una borsa o uno zainetto di piccole dimensioni.

IL FOTO DIARIO
Come avrete capito tra me e l’Alhambra è stato subito amore. Avevo ovviamente visto parecchie foto, ma essere sul posto e ammirare con i propri occhi la meraviglia di questa architettura è sicuramente una forte emozione. I palazzi con i bellissimi pattern e le fini decorazioni alle pareti e per terra, i bellissimi giardini, le fontane e gli specchi d’acqua, gli scorci sul resto della città. Un posto magico che, devo dire, è stato ancora più speciale perché visitato con una bellissima luce e poche persone intorno. Qui di seguito vi lascio le mie foto preferite.

alhambra_ilariavafuorialhambra_ilariavafuori15alhambra_ilariavafuori2

Una visita alla magica #Alhambra a #Granada: scopri i consigli e il diario fotografico Condividi il Tweet

Alhambra: guida e diario fotografico

You may also like

1 comment

  1. Ciao grazie dei già preziosi consigli.Entrero il30 dicembre all’Alhambra al mattino. A che ora mi consigli i palazzi Nazaries. Subito, a metà tipo alle 10,30,o alla fine del giro tipo alle 13,oo. Grazie Stefy

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>