7 cose da non perdere se si visita NY per la prima volta

Chiudete per un attimo gli occhi e fermatevi ad immaginare: ci sono le lucine che illuminano tutta la città, gli alberi di Natale venduti per strada proprio come nei film, c’è il freddo pungente e magari anche una spruzzata di neve, c’è la cioccolata calda per riscaldarsi, c’è il pattinaggio sul ghiaccio a Central Park e l’albero al Rockfeller Center.
New York è sempre un’ottima idea, ma in inverno, specialmente a dicembre nel periodo che precede il Natale, lo è ancora di più.

Sarà che settimana scorsa ho parlato qui di questa bellissima città, sarà che qualche anno fa in questo periodo mi preparavo alla partenza ma io, in questi giorni più che mai, ho voglia di tornare nella Grande Mela.
Ma visitare New York senza un itinerario alla mano può essere davvero stressante. I luoghi da vedere, i locali in cui mangiare e i negozi dove fare shopping sono davvero moltissimi e si rischia di girare a vuoto cercando di fare tutto e non riuscendo poi a fare niente. Che abbiate già i biglietti dell’aereo in mano o che stiate solo meditando di partire, prendete carta e penna e partire con me!

top of the rock ilariavafuori

1. Guardare la città dal Top of the Rock
Venire qui su è una sicurezza: guardare la città dall’alto al tramonto, con le sue mille luci che si accendono mentre il sole tramonta all’orizzonte è sicuramente uno spettacolo da non perdere. La domanda a cui rispondere è: Top of the Rock o Empire State Building? Io preferisco il primo perché permette di godersi lo spettacolo dell’Empire illuminato e ha una migliore visuale su Central Park. Venite poco prima del tramonto, aspettate pazientemente e godetevi lo spettacolo di 3 viste al prezzo di una: New York di giorno, al tramonto e di notte!

2. Fermarsi per una pausa golosa da Magnolia Bakery
L’ho già detto più volte, io amo Magnolia Bakery. Amo le sue torte esagerate, i suoi cupcake, le cioccolata calda con cream on top, l’arredamento, i commessi sorridenti… insomma tutto. La mia preferita è la flourless chocolate cake, provare per credere. Veniteci al mattino per colazione o al pomeriggio per una pausa golosa tra una sessione di shopping e una visita al museo. Lasciatevi coccolare dalla dolcissima atmosfera che si respira in questa pasticceria, non ve ne pentirete.

brooklyn bridge ilariavafuori new york

3. Attraversare a piedi il ponte di Brooklyn
Uno dei ricordi più nitidi che ho dei miei viaggi a New York è l’emozione che ho provato attraversando il ponte di Brookly. Il segreto per vivere al meglio l’esperienza è camminare senza mai voltarsi indietro fino a quando non si è quasi alla fine, in modo da  godersi il panorama nella sua interezza. Camminate piano, assaporando ogni momento, e quando arrivate alla fine del ponte, a Dumbo, fermatevi al Brooklyn Bridge Park per una splendida vista su lower Manhattan.

4. Esplorare il Chelsea Market
In una vecchia fabbrica dei biscotti Oreo, il Chelsea Market è uno dei posti più cool di New York. Veniteci per pranzo e non avrete che l’imbarazzo della scelta: cafè, pasticcerie, locali che vendono fumante e deliziose zuppe, lobster bar, negozi con accessori di cucina, e chi più ne ha più ne metta. Da non perdere nel periodo natalizio, quando è tutto addobbato con mille lucine e le vetrine sono a tema. Una vera e propria fabbrica esperienza alla Willy Wonka.

high line ilariavafuori new york

5. Passeggiare sulla High Line
Accanto al Chelsea Market, nel Meatpacking District che vale sicuramente una visita, non potete perdervi la High Line. Una vecchia linea della metropolitana sopraelevata che è stata recuperata e oggi è diventata un parco dove passeggiare tra piante e palazzi, osservando mostre temporanee, e riposandosi sulle numerose panchine che permettono anche di osservare il traffico che scorre sulla strada al di sotto.

rockfeller center new york ice skating ilariavafuori

6. Pattinare sul ghiaccio a Central Park o al Rockfeller Center
L’immagine che viene subito in mente quando si pensa a New York nel periodo natalizio sono le piste di pattinaggio: quella a Central Park, con i grattacieli a fare da sfondo e quella al Rockfeller Center, dove svetta il grande albero di Natale. Questa seconda pista è piccola piccola e molto affollata, quindi io preferisco la prima, ma una visita al Rockfeller Center è imperdibile, approfittatene prima di salire sul Top of the Rock.

7. Visitare una mostra
Se amate i musei, New York sicuramente saprà accontentarvi. Se però dovete sceglierne uno, quello che vi consiglio è il Metropolitan Museum (MET) dove potrete scegliere il periodo che preferite: si va dall’arte antica a quella contemporanea. Inoltre qui l’ingresso è gratuito, se vedete un cartello che indica 20$ per adulto è l’indicazione della donazione consigliata, potete anche donare solo 2$, l’ammontare della donazione è a vostra scelta. Se siete fortunati ed è aperta non perdetevi una visita alla terrazza il cosiddetto rooftop, che regala una suggestiva visuale su Central Park con lo scenario dei grattacieli tutto intorno.

E voi, quali sono i vostri posti preferiti da non perdersi a New York?

ps.: per saperne di più, qui trovate tutti i post dedicati a New York.

You may also like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>